Lecce, drink a base di tè: un pomeriggio di piacere

“Fiero d’amore”, “Mandorle e marzapane”, “Lapsang souchong” e “Orange cookies” sono state le miscele skakerate dall’alchimista Cristian Pellegrino nel Quarta Caffè Store per deliziare i palati dei curiosi con estasianti cocktail caldi e freddi

LECCE- Prendete la passione, l’originalità e la sperimentazione del miglior bartender del Sud Italia e shakeratelo con gli aromi dei tè di una famiglia salentina, che da trent’anni coccola i suoi clienti con i migliori prodotti: otterrete “Tè, un tesoro nascosto”, un viaggio sensoriale inebriante lungo un pomeriggio, tra drink e sciroppi freddi e caldi.

L'uso improprio del tè diventa sciroppo e drink sorprendente- video

Cristian Pellegrino del Saloon Keeper e Stefania Quarta del Quarta Caffè Store hanno allestito per curiosi, neofiti e appassionati un rito del tè unico, tra ricette e sapori che ambiscono a ridisegnare l’utilizzo degli infusi: non solo acqua calda e infusione di cardamomo, cannella, tè nero, coriandolo, pepe rosa, zucchero candito e uva sultanina, ma anche liquore all’arancia, gin, liquore al cioccolato, rum e whisky. Per citare solo alcuni degli ingredienti alcolici e della miscele.

Il miglior bartender del Sud Italia, con un bagaglio di svariatissima esperienza e intuizione, ha estasiato il pubblico presente, dal più giovane al meno giovane, con la magica preparazione di bevande dal potere evocativo di forme di leggerezza.

Quattro le miscele selezionate da Stefania Quarta per una nuova sperimentazione: “Lapsang souchong”, ossia il tè nero affumicato, “Fiero d’amore”, uva sultanina, cubetti di ananas, amarene, bacche di sambuco, fragole e lampone, “Mandorle e marzapane” miscela di rooibos, ananas candita, mandorle e zucchero candito, “Orange cookies” a base di tè nero, pezzi di mela, coriandolo, cardamomo, succo d’arancia, pepe rosa e chiodi di garofano.

Il Quarta Caffè Store di via Vito Fazzi, in un mondo troppo spesso dominato dal demone della pesantezza, dalla rigidezza delle idee e dal risucchio asfissiante delle cose, ha regalato un pomeriggio di profumi, scenografie e, soprattutto, di condivisione del piacere tra i degustatori dei drink, a base della bevanda di origine antichissime, realizzati dall’alchimista Cristian Pellegrino.

Com’è nata l’idea dell’evento “Tè, un tesoro nascosto”?

Dalla curiosità di Stefania Quarta di conoscere l’acquisto e lo smisurato utilizzo del tè di Cristian Pellegrino, suo affezionato cliente.

E, dunque, provate anche voi a bere un drink in una tazza di fine porcellana, gustando un momento di relax, assaporandone l’esperienza nella sua totalità. Magari nel periodo natalizio, tra marzapane e cannella, mentre cospargete il vostro panettone di zucchero a velo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento