"Nuovi eroi", Gaetano Fuso protagonista del programma Rai

Andrà in onda mercoledì 15 gennaio alle 20.25 la puntata dedicata all'assistente capo della Polizia di Stato malato di Sla, fondatore del progetto "Io Posso"

Nella foto,il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, l'assistente capo della Polizia di Stato, Gaetano Fuso, e la moglie Giorgia Rollo

LECCE- Si aggiunge un altro capitolo alla meravigliosa storia scritta a più mani, dell’assistente capo della Polizia di Stato, costretto da anni all’immobilità a causa della Sla: Gaetano Fuso, che dal 2014 ha trasformato in realtà il sogno  di tanti disabili di accedere a una spiaggia attrezzata, sarà il protagonista della terza puntata del programma di Rai3 “Nuovi eroi” in onda alle 20.25 mercoledì 15 gennaio.

Già “Cavaliere al merito della Repubblica Italiana” dal 2018, onorificenza conferitagli dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’assistente capo Gaetano Fuso, era stato definito “eroe” da Filippo Dispenza, direttore centrale degli Affari generali del dipartimento di Pubblica Sicurezza, quando nel 2018 sceso nel Salento per rinnovare l’intenzione della Polizia di Stato di continuare a credere nel progetto “Io Posso“, aveva dichiarato “Gaetano Fuso è un eroe della Polizia di Stato e un eroe civile”.

“Eroi Nuovi” è un format originale prodotto da Stand by Me e Rai3 con la preziosa collaborazione del Quirinale che racconta le storie di cittadini e cittadine insigniti dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, in quanto rappresentativi della più alta espressione dei valori che definiscono la Nazione, il suo impegno civile e il forte senso di comunità.

Trenta puntate inedite per trenta straordinarie storie di eroi comuni – spesso sconosciuti al grande pubblico ma esempio virtuoso per tutto il Paese - raccontate attraverso le testimonianze del protagonista e di amici, familiari, colleghi e con la voce fuori campo di Veronica Pivetti.

La terza puntata di mercoledì 15 gennaio avrà come protagonista il 43enne Gaetano Fuso malato di Sla dal 2014, a cui si deve la nascita di “Io posso”, progetto partito quattro anni fa in occasione della nascita de La Terrazza "Tutti al mare! di San Foca di Melendugno (Lecce), il primo accesso attrezzato al mare per persone affette da Sla, patologie neuromotorie e altre gravi disabilità motorie. Nell’estate 2019, alla sua quinta stagione, La Terrazza “Tutti al mare!” ha accolto circa 500 ospiti, provenienti da tutta Italia e da diverse regioni europee. Oggi è un format preso come riferimento e replicato in altre parti d’Italia, grazie ad un elenco di parametri ormai codificati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento