Un salentino alla Atene-Sparta-Atene, corsa leggendaria di 490 chilometri

Dario Della Pace, 57enne ultramaratoneta di Copertino, è uno dei nove italiani al via della Phidippides Run, la corsa più lunga al mondo

LECCE – Le grandi imprese cominciano all’alba, così come le grandi sfide. Sotto il cielo ricco di fascino e di storia di Atene, alle 6 locali, è iniziata la grande avventura di Dario Della Pace, 57enne ultramaratoneta di Copertino, uno dei nove italiani al via della Phidippides Run, la corsa più lunga al mondo, conosciuta come ASA, ossia Atene-Sparta-Atene. Un tragitto di 490 chilometri da percorrere nel minor tempo possibile, rispettando check point rigorosi, con un limite massimo prestabilito di 104 ore, cioè 4 giorni e 8 ore. L’Asa, giunta alla sua terza edizione, è molto più di una gara, è una sfida con se stessi, in cui la passione, la forza di volontà e la determinazione superano ogni immaginabile aspettativa, in cui si spinge il proprio corpo e la propria mente oltre i limiti del possibile. Alle spalle del presidente della Podistica Copertino una preparazione massacrante per preparare il fisico a limitare drasticamente le sue necessità fisiologiche, non ultimo il rWhatsApp Image 2017-11-09 at 12.17.36-2itmo sonno-veglia che ha un ruolo quasi fondamentale. Ore, ore e ore di corsa, nelle diverse fasce orarie, dieta, palestra, stile di vita rigoroso, sono solo alcune sfaccettature che possono rendere l'idea di quanta disciplina, sacrificio, dedizione e determinazione ci debba essere dietro a sfide del genere.

Una corsa epica, sulle orme di Fidippide, l’emerodromo (portatore di messaggi) inviato dal consiglio ateniese a richiedere l'aiuto degli spartani per combattere i persiani. Un viaggio lungo strade dove tutto è eroico, mitico, leggendario, che Dario percorrerà con il supporto di due straordinari amici, Gianni Muscella e Fernando Re, che lo accompagneranno offrendogli il supporto obbligatorio per regolamento e fissato a tappe prestabilite, a non meno di 7 chilometri di distanza l'una dall'altra. A rendere tutto ancora più difficile le condizioni meteo imprevedibili (con il maltempo che incombe sulla Grecia), con temperature variabili tra giorno e notte, e le mille variabili del corpo.

Dario Della Pace non è comunque nuovo alle imprese, dopo aver percorso i 257 chilometri della Marathon des sables, i 165 della Oman desert, i 285 della Milano-Sanremo e quattro volte la 100 chilometri del Passatore (solo per citarne alcune). Questa volta proverà a giungere sino al cospetto della statua di Leonida, fiero sul suo piedistallo, baciarne il piede e ripartire verso Atene, verso la conquista della gloria, di un’impresa epica, più che da ultramaratoneta da vero guerriero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento