Casarano si prepara per la serie D. "Capozza", entro agosto nuovo look

In vista della nuova avventura nel campionato di Serie D il presidente Maci ha fatto il punto sui lavori dello stadio e la nuova rosa. Investimenti grazie ai privati per 300 mila euro. Ritiro dal 21 luglio a Sefro

La conferenza stampa del Casarano calcio

CASARANO - Dopo una stagione di grande impegno e soddisfazione per il Casarano, neo promosso e detentore della Coppa Italia dilettanti, è tempo di programmare ora un altro difficile campionato, quello di serie D, e per fare il punto della situazione il presidente rossazzurro Giampiero Maci ha convocato una conferenza stampa affiancato dal direttore sportivo Marcello Pitino e dal direttore generale Giuseppe Pisanò. La priorità, che viaggia in concomitanza con l’allestimento della nuova rosa e la ricerca degli under da implementare necessariamente nell’organico che sarà ancora una volta sotto l’egida di mister De Candia, riconfermato alla guida tecnica, e quella dell’adeguamento dello stadio Capozza per il quale, grazie ai privati, sono stati messi in auge investimenti di poco inferiori ai 300 mila euro e la sinergia avviata già da alcuni mesi con l’amministrazione comunale.           

"Da tempo siamo concentrati sulla questione dello stadio  Capozza, una delle priorità della società” ha esordito il presidente Maci, “ho fatto un primo incontro, a metà maggio, con il sindaco del Comune di Casarano, Gianni Stefano, al quale ho rappresentato l'urgenza dei lavori da effettuare allo stadio essendo il Comune proprietario dell'impianto. In quell'occasione il sindaco, pur dimostrandosi consapevole della gravità della situazione, soprattutto per la tempistica di adeguamento, mi ha comunicato che la situazione finanziaria del Comune non consentiva un'immediata risoluzione del problema. Se siamo qui a parlare di lavori iniziati lo dobbiamo soltanto, ancora una volta, alla sensibilità del presidente della Leo Shoes, Antonio Filograna Sergio” ha chiarito il presidenze rosso azzurro, “non posso che ringraziarlo di questo perché, avendo a cuore la nostra città e il destino della squadra, ha consentito di far fronte alle esigenze urgenti riguardanti l'impianto. Così come voglio ringraziare la Eleven Sport che, essendo concessionaria dell'impianto, si è adoperata per lo svolgimento di tutti gli adempimenti burocratici necessari all'avvio dei lavori”.

L'impegno economico complessivo dei lavori di adeguamento infrastrutturale e di decoro dello stadio ammonta a poco meno di 300 mila euro ed è un impegno che poteva essere assolto solo grazie al privato. I lavori sono a buon punto e termineranno anche prima del previsto, e dopo la conclusione, come ha spiegato il direttore generale Pisanò, nei primi giorni di agosto, al Capozza ci saranno i sopralluoghi da parte dei tecnici della Lega nazionale dilettanti e il collaudo della commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli. Tra gli interventi in dettaglio si provvederà ad un livellamento del terreno di gioco con il riposizionamento delle fasce di sicurezza, degli irrigatori e delle prese idriche, al riposizionamento delle panchine preesistenti dalla linea centrale del campo, il rifacimento degli spogliatoi degli arbitri, recupero statico della gradinata est, il recupero delle strutture portanti della tribuna centrale e della tribuna ovest. E ancora previsti il ripristino della copertura delle tribune, la rimozione degli ostacoli sui "percorsi di esodo" di curva e gradinata, il rifacimento della recinzione perimetrale che delimita il terreno di gioco, l’interramento, lungo il terreno di gioco, della linea elettrica e idrica e la tinteggiatura di tutta la struttura.

“Oltre ai lavori del Capozza, siamo andati avanti anche per quanto riguarda il profilo organizzativo” garantisce il presidente Maci, “possiamo quindi ufficializzare la data e il luogo del ritiro che inizierà il 21 luglio e concludersi il 4 agosto a Sefro, in provincia di Macerata, un paesino di 500 abitanti che dal punto di vista paesaggistico e climatico è il luogo ideale per il benessere psico-fisico della squadra.  Quanto alla scelta dei giocatori che faranno parte della rosa, mi preme sottolineare che certe decisioni non possono essere prese col cuore, ma devono seguire una logica ben diversa improntata su quel pragmatismo che certi ambiti richiedono necessariamente. Agiremo con oculatezza cercando di essere, anche questa volta, protagonisti perché Casarano, per la sua storia e per orgoglio non può che essere in prima linea in ogni campo e a qualsiasi livello. Quanto al settore giovanile ci tengo a dire che il settore giovanile è in cima ai nostri pensieri. Stiamo cercando un contenitore adeguato sia in termini di attività ricreative che agonistiche. Nel giro di qualche settimana troveremo una soluzione ideale anche per questo".

Per il ds, Marcello Pitino, l'allestimento della rosa è un aspetto fondamentale, ma anche avere una struttura adeguata e una società che recepisce quanto sia importante intervenire sulla parte infrastrutturale è di primaria importanza. “Nel frattempo” ha puntualizzato il direttore sportivo, “abbiamo portato avanti anche tutti gli altri programmi operativi a partire dalla riconferma della conduzione tecnica di De Candia e di tutto lo staff tecnico e medico. Quanto alle scelte di mercato, siamo ora concentrati nell'individuare gli under” ha proseguito il ds, “un mercato difficile questo, perché non è facile riuscire ad avere giovani potenzialmente validi. Siamo comunque a buon punto, anche se non posso fare dei nomi, nemmeno sulle possibili altre riconferme, perché fino al primo luglio tutto può cambiare. Ho incontrato i calciatori dello scorso anno, che avrebbero meritato tutti la riconferma per il contributo dato nella precedente stagione, ma occorre valutare ogni variabile e fare le scelte migliori. Siamo qui per dare un futuro migliore al Casarano e per fare del nostro meglio per le sorti di questa piazza. Contiamo di chiudere con le riconferme la prossima settimana anche per poter liberare i giocatori che non terremo. Dall'Oglio potrebbe essere tra le riconferme".

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento