Lecce oltre l’ostacolo per battere il Genoa. Liverani: “Le assenze non ci fermeranno”

Domani contro i grifoni di Thiago Motta si gioca alle 12,30. I giallorossi cercano il primo acuto in casa fondamentale nello scontro diretto, ma sono almeno sei gli indisponibili

LECCE - Nonostante l’emergenza dettata da infortuni e squalifiche il Lecce proverà a non farsi sfuggire la ghiotta occasione di incrementare il ruolino di marcia e conquistare punti pesanti per l’avanzamento in classifica della gara casalinga di domani contro il Genoa, al Via del Mare. si gioca all’ora di pranzo, calcio d’inizio alle 12,30, l’anticipo con i rossoblu e i giallorossi reduci dal colpaccio a Firenze (e dalla cinquina rimediata in Coppa Italia contro la Spal) cercherà di sfatare l'incantesimo casalingo e di conquistare la prima vittoria interna stagionale.

Per mister Liverani le assenze non peseranno sulla determinazione e sulle potenzialità della sua squadra. Certo tra assenze e squalifiche sono almeno sei i giocatori che non potranno essere a disposizione del tecnico romano che punta deciso alla conquista dei tre punti per allungare in classifica e per contenere la rincorsa della formazione ligure di Thiago Motta verso la zona salvezza. Il Genoa al momento, distaccato di quattro punti dal Lecce che lo precede in classifica appaiato al Sassuolo, rimane una diretta concorrente nella corsa per la permanenza nella massima serie. Nella gara di domani le assenze sicure sono quelle di Lapadula, che deve scontare il secondo turno di stop (respinto il reclamo della società per una riduzione della squalifica) inflitto dal giudice sportivo dopo la lite con il portiere del Cagliari, Olsen, e quella di Rossettini in difesa anche lui appiedato con un turno di squalifica.

Per ammissione di mister Liverani, alla vigilia del match, Farias e Falco, benché recuperati non hanno ancora i 90 minuti nelle gambe, e dopo la gara di coppa a Ferrara, Benzar non è disponibile a causa di una botta rimedita durante la gara che non gli ha consentito di allenarsi con la squadra. Oltre al laterale rumeno non figurano tra i convocati Mancosu e Meccariello e Dumancic ancora indisponibili. Liverani scioglierà solo all’ultimo il rebus dei ballottaggi anche per l’attacco dove partirà titolare La Mantia e si contendono una maglia Farias e Babacar. Tra le linee la conferma di Shakhov e a centrocampo il dubbio resta tra il recuperato Mejer e Tabanelli a dar manforte all’asse Petriccione e Tachtsidis.                     

“Infortuni e squalifiche fanno parte di quello che è il corso di una stagione” ha detto in conferenza stampa mister Liverani, “a volte può accadere che le assenze si accaniscano su uno stesso reparto e vai in emergenza. A prescindere da tutto abbiamo i giocatori per disputare una buona gara, non abbiamo ne l’abitudine, ne la voglia, di pensare a chi manca. La sconfitta di Ferrara ci ha fatto capire che non abbiamo alcuna possibilità di abbassare l’attenzione e la concentrazione. Farias e Falco non hanno ancora i 90 minuti nelle gambe” ha puntualizzato il tecnico, “dovrò decidere sul loro utilizzo, oltre a due o tre ballottaggi. Il Genoa è una squadra che con il suo allenatore ha una identità precisa, costruisce gioco, con giocatori di tecnica e personalità. È uno scontro diretto, ma secondo me, la classifica non rispecchia il reale valore del nostro avversario. A Genova ho lavorato per due anni nel settore giovanile” ha concluso Liverani, “è stato anche l’inizio del mio percorso da allenatore ed è un periodo che ricordo con piacere a prescindere da come è andata a finire”. La gara tra Lecce e Genoa, in programma  domani alle 12:30 sarà diretta da Gianluca Rocchi di Firenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento