Tiribocchi: "Giocare senza pubblico: che stranezza"

L''amara considerazione dell''attaccante giallorosso: "Sarà una situazione particolare, ma siamo pronti a dare il massimo per fare punti"

Allenamento per il Lecce questo pomeriggio al "Mondodoro" di Squinzano. Breve riscaldamento sull'erba per la squadra di mister Papadopulo, che si è intrattenuto per circa mezzora con i suoi ragazzi, e poi tutti in palestra a tonificare i muscoli. A parlare del pre-partita che vedrà impegnati i giallorossi sabato alle 16 al Via del Mare contro il Verona, è Simone Tiribocchi, autore del gol contro il Pescara nell'ultimo confronto di campionato della serie cadetta.

Inutile dire che la partita in programma assume connotazioni straordinarie: lo strascico degli episodi di Catania si ripercuoterà anche sullo stadio di Lecce, che dopodomani aprirà i battenti alle squadre, agli addetti e alla stampa. Niente pubblico, per il momento, in attesa che l'impianto possa disporre del sistema di pre-filtraggio.

"Se il Lecce dovesse giocare contro il Verona al Via del Mare a porte chiuse - dice il centravanti del Lecce Simone Tiribocchi - sembrerà quanto meno strano, perché sarebbe come disputare la partita di allenamento del giovedì. Sarà senza dubbio una situazione particolare. Certo è che la squadra ce la metterà tutta pur di fare il risultato. Ci stiamo preparando con il massimo impegno e ad ogni modo questa sosta - aggiunge - per quanto scaturita da un episodio tragico e che mai avremmo voluto si verificasse - è servita per lavorare meglio e conoscerci dal punto di vista dell'intesa tra i reparti. La cosa più importate adesso è infatti fare gruppo perché serve a migliorare, qualcosa che in questo momento viene prima della tattica".

"Per quanto riguarda il reparto d'attacco - continua Tiribocchi - disporre di più soluzioni è senza dubbio un fatto positivo, perché in partita questo ci permette di allargare la squadra e tirare con più frequenza in porta anche da fuori area come ci chiede il mister. Ed oggi il Lecce dispone di più centrocampisti e tutti con un buon tiro dalla distanza ".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento