rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Alimentazione

Come mantenere il proprio peso dopo essere dimagriti: ecco alcuni consigli

Diverse semplici indicazioni che suggeriscono il comportamento migliore da attuare per non ottenere un "effetto yo-yo", ovvero l'oscillazione del peso

LECCE - L'estate è arrivata e con essa anche la fatidica prova costume. In questo periodo dell'anno, infatti, molte persone sono interessate - più del solito - al proprio fisico, che andrà sfoggiato presso le meravigliose spiagge salentine. 

Diversa gente ricorre a delle "diete last minute", con cui - effettivamente - è possibile perdere peso. Ma attenzione! Tali metodi, infatti, spesso non fanno bene alla propria salute oltre che risultare poco durevoli nel corso del tempo. Può capitare di incorrere nel tanto temuto "effetto yo-yo" (o "fisarmonica"): se non si presta un minimo di cura, l'oscillazione del peso riporterà la propria massa corporea ad un livello pari a prima del dimagrimento. La domanda spontanea che ci si pone in questi casi è la seguente: com'è possibile mantenere il peso attuale?

Capire perché si ingrassa

Il primo passo è quello di comprendere quali siano le azioni corrette e quali quelle sbagliate. "Il dato di fatto è che - banalmente - quando si ingrassa il corpo assume più calorie di quante ne espelle" spiega il dottor Riccardo Monaco, presidente dell'Associazione Nutri.Prof, a Today.it. 

"l nostro organismo spende il 60% del fabbisogno calorico giornaliero per far fronte alle fisiologiche funzioni vitali di base, ovvero per rimanere in vita a riposo nelle 24h; il 20% facendo movimenti volontari e involontari non legati allo svolgimento di esercizio fisico vero e proprio ( dato chiamato Neat) ; il 5-10% con la termogenesi indotta dal cibo (la quantità di energia spesa per la digestione degli alimenti); il 10-15% con l’attività fisica".

"Il Neat, in particolare, è un valore che può cambiare drasticamente da persona a persona in base alla genetica e al tipo di vita che si conduce, e averlo basso è uno dei motivi per cui dimagrire risulta talvolta difficile. Per questo motivo può risultare uno strumento da utilizzare a proprio vantaggio, insieme alla dieta e all’allenamento, per bruciare calorie e dimagrire, evitando anche i frequenti stalli del peso”.

Correre ai ripari

“Per evitare l'effetto yo-yo bisogna cambiare le proprie abitudini alimentari e stili di vita. Non è necessario ricordarsi di perdere peso in procinto dell'estate adottando diete drastiche e squilibrate, ma occorre adottare uno stile di vita sano e seguire una dieta equilibrata lungo tutto l’anno. Un regime alimentare non deve essere mai privativo, perché può causare carenze alimentari e farci ingrassare ancora di più dopo un periodo di dimagrimento. E’ bene, quindi, capire che perdere peso deve essere un obiettivo da perseguire a lungo termine".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come mantenere il proprio peso dopo essere dimagriti: ecco alcuni consigli

LeccePrima è in caricamento