Capitale europea della cultura 2019

Imprenditori e professionisti insieme. Con Lecce2019 in campo Fucina Futuro

Sono 27 i membri dell'associazione che è stata presentata oggi alla presenza del sindaco, Paolo Perrone e del direttore artistico della candidatura a Capitale europea della cultura, Airan Berg. Anche con l'arte e la cultura si può creare sviluppo

Alcuni dei soci presenti di Fucina Futuro. Gli altri nella foto interna all'articolo.

LECCE – Imprenditori del settore agroalimentare e della comunicazione, ma anche liberi professionisti. Sono i 27 soci di Fucina Futuro, un progetto di condivisione di idee per sostenere la candidatura di Lecce a Capitale europea della cultura per il 2019, ma anche di promuovere e sostenere dal punto di vista finanziario lo start-up di imprese e progetti socio-culturali innovativi. L’associazione si è definita statutariamente in maniera autonoma da Lecce2019, ma con le proprie quote già contribuisce al bilancio del 2013. Prosegue così il lavoro di rafforzamento della proposta leccese che entro la fine dell’anno sarà valutata definitivamente dalla commissione che deve vagliare anche le candidature di Matera, Cagliari, Ravenna, Siena, e Perugia – Assisi.

La squadra, in ordine alfabetico, è composta da Fabrizio Antinozzi (Pixelfrabrica), Ugo Bacchella (Fondazione Fitzcarraldo), Luciano Barbetta (Barbetta), Daniele Capone (Daniele Capone Rappresentanze), Giampiero Corvaglia (Axa, Salento Web Tv), Giuseppe De Cagna (De Cagna Luminarie), Luciana Delle Donne (Edil.cos), Alfredo Foresta (Gruppo Foresta), Elena Georgopulos (Le Saittole), Loredana Gianfrate (Imago scrl), Maurizio Guagnano (Liberrima), Gabriele Menotti Lippolis (2LD/Anthalia), Angelo Maci (Cantine 2 Palme), Rocco Mancuso (notaio), Andrea Montinari (Gruppo Vesta Hotel and Resorts), Antonio Quarta fucinafuturo2-2(Quarta Caffè), Claudio Quarta (Magistra Vini), Alessandro Sannino (UniSalento/Gelesis), Michelangelo Speri (co-business), Oronzo Sticchi (Svic), Ivan Tanzariello (Liomatic Puglia/Medibreak), Elio Taurino (Taurosso), Vito Valente (Sandei), Maurizio Zecca (Mebimport), Mirko Zilli (dottore commercialista), Anna Zingarello  (Ares).

Diverse le attività che l’associazione intraprenderà già dei prossimi giorni: uno degli obiettivi è far comprendere al mondo imprenditoriale e più in genere all’opinione pubblica salentina quanto l’arte possa contribuire allo sviluppo dell’impresa e quindi dell’economia. Si proverà anche a tessere una tela con organizzazione sparse in Italia e in Europa per lo scambio di buone pratiche. All’incontro, che si è tenuto in corte dei Cicala, hanno partecipato anche il sindaco, Paolo Perrone, l’assessore al Marketing territoriale e al Turismo, Luigi Coclite e il coordinatore di Lecce2019, Airan Berg.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditori e professionisti insieme. Con Lecce2019 in campo Fucina Futuro

LeccePrima è in caricamento