foto del giorno

  • L’esatto istante in cui il cielo cambia colore: un fulmine illumina la città

  • Torre dell'Orso: "la natura si impone sull'agire umano scellerato"

  • Tutti pazzi per l'autunno salentino: le acque limpide de "Le Cesine"

  • Quelle "solite" case bianche che fanno bene all'anima: il tramonto alla fine dello Stivale

  • Sembra un luogo esotico, in realtà è Acquaviva durante i bagni degli ultimi giorni

  • Il calar della sera sullo Ionio: l'intimità degli scogli sospesi a Torre Suda

  • Il primo faro d'Italia: svetta tra l'azzurro mediterraneo

  • Un angolo intimo nel cuore di Lecce: una delle numerose corti

  • Il centro storico come una culla: luce tenue che scalda l'anima

  • "Quel filo che ancora ci unisce": l'essenza dei legami in una vecchia porta

  • Super relax: pausa pranzo sull'Adriatico, nell'ottobre del mare da incanto

  • L'orizzonte rarefatto e la Torre di San Tommaso a Torre Lapillo

  • Il rumore del mare sopra ogni cosa: il posto giusto, nella nebbia

  • Degustazioni di castagne: nel Salento previste tra una nuotata e la tintarella

  • "Nebbia e olivi morti": uno scorcio spettrale nell'umidità del mattino

  • Una domenica a Martano: nel parco l'estate di ottobre

  • L'intensità autunnale si rispecchia nelle acque di Porto Miggiano

  • Il centro di una Miggiano da cartolina: un viaggio a ritroso nel tempo

  • Torna Ugo, il cane "nonnino": questa volta ci saluta da Felloniche

  • Impossibile non ri-conoscerlo: è il famoso mausoleo sepolcrale delle "Centopietre"

  • Magie sul fondale: la sabbia si ridisegna come in un'incisione

  • Celebrato anche dalla musica: "Sìmu leccesi, core presciatu. Sona maestru Arcu te Pratu"

  • Esplosione di luce sulla costa: anche la campagna si tinge di arancione

  • L’invisibile ragno della malinconia: la luce autunnale ovatta il lungomare

  • "Faraglioni di Sant'Andrea: un'opera d'arte realizzata dalla natura"