Ladri nel bar dell'area di servizio: rubate sigarette e macchina cambiasoldi

E' successo prima dell'alba al distributore Esso sulla statale 274, in contrada Li Sauli. Sul posto, per le indagini, i carabinieri

Foto di repertorio.

GALLIPOLI – Era da un po’ che non si sentivano. Ed eccoli ora di nuovo in azione. Alla fine dell’estate, una delle varie bande specializzate nei furti con “spaccata” all’interno dei bar delle aree di servizio ha deciso di tornare al “lavoro” per un colpo sulla strada statale 274.

Risale alle 4,15 del mattino l’effrazione ai danni del bar “Li Sauli”, annesso al distributore di carburanti Esso. Il nome trae spunto dall’omonima contrada in cui sorge, in territorio di Gallipoli. E sono proprio i carabinieri della Città Bella a indagare adesso sul colpo.

I malviventi hanno forzato l’ingresso e hanno arraffato diverse stecche di sigarette e una macchina cambiasoldi. Al momento è da quantificare il danno preciso, che è comunque assicurato. I malviventi in breve sono fuggiti con il bottino, facendo perdere le tracce.

I carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Gallipoli hanno acquisito le videocamere di sorveglianza, tramite le quali sperare di ottenere qualche dettaglio utile per identificare i malviventi.

In quell’area già in passato si sono verificati episodi criminali. Il più grave risale al febbraio del 2014, quando una banda accerchiò un trasportatore rumeno fermo in sosta con il suo Tir. Stava riposando. Trasportava un grosso carico di fiori e attendeva l'alba per raggiungere il mercato di Taviano. All’improvviso, una banda sbucò nel buio e, con mazze e martelli, tentò di rapinarlo. L’uomo, però, fu lesto a chiamare i carabinieri, facendo fuggire i malviventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

Torna su
LeccePrima è in caricamento