Ex Enel, firmato il preliminare. Gli acquirenti: "Occasione presa al volo"

La PowerSun srl acquista il parcheggio da 700 posti dalla Fervida Sas, operazione da 8 milioni di euro. Il sindaco Salvemini: "Operazione privata, attesa per troppi anni, con evidenti risvolti pubblici"

L'edificio sorto sull'area ex Enel. Al di sotto il parcheggio.

LECCE - Dopo aver sciolto l'ultimo nodo, è stata finalmente apposta la firma sul preliminare di cessione che vincola la PowerSun srl ad acquistare dalla Fervida Sas il parcheggio Ex Enel di viale De Pietro: tra vendita e investimenti per il completamento della struttura, l'operazione vale 8 milioni di euro. 

Ne hanno dato annuncio, presso l'Open Space del Comune di Lecce, l'amministratore della società che ha realizzato tutto il complesso, Vito Antonio Caiaffa, e l'avvocato Giancarlo Luglini, in rappresentanza dei due gruppi italiani che hanno creato la PowerSun per occuparsi sia dell'aspetto immobiliare che di quello gestionale. Il legale si è fatto portavoce della soddisfazione degli acquirenti: "Lecce è una meta turistica tra le principali, come confermano anche i dati delle presenze in questo periodo natalizio. Per noi è stata un'occasione da cogliere al volo". 

Aver messo nero su bianco significa aver chiuso la trattativa ma anche la stagione degli annunci: il 22 agosto la stessa Fervida aveva comunicato al sindaco, Carlo Salvemini, l'esito positivo e la possibilità che già per questo periodo di Natale si potesse utilizzare in parte il parcheggio: così non è stato perché sono stati necessari altri quattro mesi per mettere a posto ogni tassello di un mosaico iniziato nel 2002 con la concessione edilizia. Già nel 2008 si parlava di imminente apertura.

La società PowerSuns, che nel giro di poche settimane diverrà definitivamente proprietaria con la firma dell'atto definitivo, è attiva sul panorama nazionale e gestisce anche il parcheggio di piazza Cavour, a Roma, dove ha sede la Corte di Cassazione. I posti auto disponibili sono 700 e saranno tutti a rotazione, tutti i giorni 24 ore su 24. L'apertura è prevista entro il prossimo dicembre, ma è intenzione degli investitori fare il possibile per anticipare l'avvio dell'attività. Prima bisogna portare a termine opere di rivisitazione strutturale e di impiantistica. Luglini ha definito "fatta molto bene" la struttura interrata, il cui completamento era rimasto però incompiuto perchè la Fervida ha attraversato una fase di difficoltà. 

Sul punto l'avvocato Alessandro Orlandini, presso il cui studio è stato firmato il preliminare, ha voluto ringraziare la Banca Popolare Pugliese "per aver messo in condizione le società di realizzare gli investimenti" e prima ancora di aver contribuito a risolvere lo stato di crisi. Il parcheggio Ex Enel è la struttura attorno alla quale ruotano le scelte in tema di mobilità: se ne parla da un decennio, tanto che tutte le programmazioni e le "rivoluzioni" per ii flussi di traffico verso il centro di Lecce sono state subordinate al varo di questo parcheggio. La firma del preliminare è il necessario passo in avanti verso un ripensamento complessivo.

Da qui l'interesse pubblico che il sindaco Salvemini ha ribadito discendere dall'operazione tra privati: il primo cittadino ha ricordato che la rotatoria di via Garibaldi è funzionale all'ingresso nel parcheggio, risalendo viale De Pietro, e che parallelamente all'avanzamento dei lavori si procederà alla revisione la rialzo della tariffazione della sosta a pagamento sulle strisce blu della zona circostante. In pratica si tratta di rendere competitiva e conveniente la fruizione dell'ex Enel: in questo modo l'amministrazione punta a ridimensionare l'afflusso di auto private dirette verso il centro città (nella foto, sotto, da sinistra: Caiaffa, Salvemini, Luglini e Orlandini).

IMG_20181227_161349-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Casi accertati: incremento di 120 in Puglia, 29 per la provincia di Lecce

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento