rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Mostre Melpignano

Oltre 100 visitatori a serata per la mostra "Vertigini e vibrazioni del XXI secolo"

Si è chiusa oggi (24 agosto) la mostra ospitata presso il Palazzo Marchesale di Melpignano. Il suo obiettivo era connettere l’uomo alle proprie radici per mezzo dell’arte e delle tradizioni

MELPIGNANO -  Termina oggi la rassegna d’arte contemporanea curata e organizzata da Patty’s Art Gallery presso il Palazzo Marchesale di Melpignano (LE). Inaugurata lo scorso 4 agosto dalla direttrice della galleria Patrizia Stefani con un brindisi Menhir Salento, sponsor dell’evento, “Vertigini e Vibrazioni del XXI secolo” ha visto i contributi del sindaco Valentina Avantaggiato, dello scrittore e sociologo Ferdinando Scavran, dei professori e filosofi Anna Stomeo e Paolo Protopapa, e delle suggestive voci dell’attore Gabriele Bernardi e della musicista e cantante jazz Dionisia Cassiano. La mostra ha creato un simbolico ponte tra passato locale e presente universale: le oltre 70 opere si sono collegate al contesto del Festival della Taranta per esplorare il disorientamento attuale.

Approcciare il tarantismo e le sue tradizioni mediante l’arte è stata un’occasione per ritrovare nella bellezza un valore primigenio. Un incontro per riflettere sulla
patrimonializzazione della taranta nell’attuale panorama socioculturale. Il tarantismo quale punto d’incontro con territori estranei come l’arte visuale, totalmente diversa dalla musica, è uno degli elementi innovativi suggeriti da “Vertigini e vibrazioni del XXI secolo”. Solitamente sono per lo più immagini storiche, foto di repertorio ad accompagnare il mondo della taranta, fatto di musiche terapeutiche e ritmi incalzanti. La pittura e, più in generale, l’arte visiva sul tarantismo e sui temi a esso collegati, sono invece una rarità. Il fenomeno del tarantismo, estinto da decenni, sopravvive ormai solo a livello culturale e rimane d’interesse antropologico. Su questo livello può intervenire oggi l’arte, in questo caso con la mostra voluta da Patty’s Art Gallery con il patrocinio del comune di Melpignano e della provincia di Lecce – Salento d’Amare.

La location della mostra-2

Partendo così dalla “crisi della presenza” che mordeva le vittime della taranta, le opere esposte rendono conto di molteplici percezioni della realtà. Dopotutto, se a una crisi segue una rinascita, allora si giunge a una liberazione e a una nuova consapevolezza. Lasofferenza e il dolore attraversati lasciano spazio a un benessere presente, creativo. Un sicuro punto di partenza per approfondimenti futuri sull’identità salentina e sull’arte
contemporanea.

In esposizione: Aleef – Fabio Leone, Patrizia Almonti, Gianni Giovanni Bellisario, Piero Boni • Elena Borboni, Alda Boscaro, Anna Actis Caporale, Sergio Cavallerin, Luigi Cei, Patrizia Da Re, Enrico Fraschetti, Rosangela Giusti, Mariù – Mariuccia Barbon, Michela Ianese, Demet Kiziltas, Pietro Lembo, Francesco Loliva, Cristina Madeyski, Luigina Massaria, Patrizia Morello, Aldo Pallanza, Fabrizio Pinzi, Ro.Ca., Tonia Romano, Rolando Rovati, Claudia Salvadori, Rossella Sartorelli, Gio’ Stefan, Iuliana Steflea, Fernando Tam, Myriam Tornese, Susi Zucchi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 100 visitatori a serata per la mostra "Vertigini e vibrazioni del XXI secolo"

LeccePrima è in caricamento