Lunedì, 20 Settembre 2021
settimana Rudiae / Via Massaglia

Attentato nella notte: piromani usano un’auto incendiaria per colpire market

Malviventi a bordo di una Fiat Uno, hanno utilizzato un’altra vettura identica per dare fuoco, all’una di notte, al Conad di via Massaglia

Il supermercato colpito nella notte

LECCE – Attentato incendiario nella notte. Un’auto è stata piazzata davanti all’ingresso di un supermercato e poi data alle fiamme. E’ accaduto intorno all’una in via Guglielmo Massaglia, nei pressi di piazzale Rudiae. Il destinatario del messaggio intimidatorio era il market della catena “Conad”, in città, alle spalle della ferrovia. I malviventi, dopo aver raggiunto l’esercizio, hanno forzato la saracinesca, sollevandola di alcuni centimetri. L’intento, evidentemente, era quello di far penetrare il fumo e il fuoco anche all’interno de locale e arrecare il maggior numero di danni.IMG_8806-2

Poi, hanno dato alle fiamme una Fiat Uno, rubata. Una volata parcheggiata proprio in prossimità dell’entrata, la vettura è stata avvolta dalle fiamme nel giro di pochi secondi: della carrozzeria è rimasto ormai ben poco, è stata consumata dal calore del fuoco. Poi sono fuggiti a bordo di un’altra auto, stesso modello, immortalata dalle videocamere di sorveglianza. Con ogni probabilità, anche il secondo mezzo sarebbe oggetto di furto.IMG_8807-2

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco del comando provinciale per spegnere il rogo, allertati dal vicinato, anche gli agenti di polizia della sezione volanti. I filmati sono stati recuperati per essere visionati nel corso dell’attività investigativa. Qualcuno ha voluto lanciate un messaggio al proprietario del supermercato, ma da quei fotogrammi potrebbe saltare fuori l’identità dei piromani. Il personale della questura, inoltre, spera di poter confidare anhe sul supporto di eventuali testimoni e dei residenti della zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato nella notte: piromani usano un’auto incendiaria per colpire market

LeccePrima è in caricamento