Giovedì, 13 Maggio 2021
settimana

"Idrovelox non rispetta la clausola sociale": la protesta di Fp Cgil a Carmiano

Il sindacato ha organizzato un sit-in presso la sede della società vincitrice dell'appalto Aqp nell'Ambito territoriale 13, chiedendo che vengano assorbiti tutti i lavoratori

LECCE - Sono rimasti in attesa di essere assorbiti dalla nuova ditta che si è aggiudicata l’appalto di Acquedotto pugliese. Ed hanno allertato la Funzione Pubblica Cgil, chiedendo ai sindacalisti di comprendere la natura del mancato passaggio da un’azienda all’altra, nonostante l’esistenza della clausola sociale all’interno dei capitolati speciali che fanno capo ad Aqp.

Stando a quanto riferito dal segretario di categoria, Paolo Taurino, il problema riguarderebbe solo una parte dei lavoratori, e più nel dettaglio, i 13 addetti al servizio di verifica, ispezione e sanificazione delle reti fognarie dei Comuni che fanno parte dell’Ambito territoriale 13.

“Idrovelox ha vinto la gara d’appalto su quest’Ambito ma non ha provveduto ad assorbire le maestranze che erano sul cantiere, assunte dalle ditte precedenti – spiega Taurino -. I lavoratori interessati provengono dalle ditte Bios srl, Sogi e Icos che svolgevano i servizi consorziate in Ati”.

“L’azienda si rifiuta di applicare la clausola sociale, prevista per legge e che garantisce i livelli occupazionali nel passaggio di testimone delle aziende”, afferma il sindacalista che, insieme ai lavoratori, si è recato presso la sede della società a Carmiano, per far luce sulla vicenda.

Non è chiaro, al momento, quale sia la natura di quest’intoppo. Il sindacato ha cercato di contattare i vertici di Idrovelox inviando una richiesta di incontro urgente, datata 27 febbraio, per discutere dell’avvio del servizio nell’ambito Ambito 13 e dei relativi adempimenti, connessi alla riassunzione dei lavoratori.

Soltanto oggi, però, la Funzione Pubblica è riuscita a incontrare la società al termine del sit-in che si è tenuto nelle prime ore del pomeriggio. Le parti si sono riaggiornate a giovedì prossimo, 22 marzo, per discutere i termini della vertenza alla presenza dei rappresentanti di Aqp.

“Noi intendiamo far valere il diritto di tutti i lavoratori all’applicazione della clausola sociale e, per questo motivo, ci siamo affidati ai legali per impugnare i vari licenziamenti”, conclude Taurino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Idrovelox non rispetta la clausola sociale": la protesta di Fp Cgil a Carmiano

LeccePrima è in caricamento