settimana

Una task force in vista di Natale: spingerà i giovani al “bere analcolico”

Gli amministratori di Lecce si sono uniti a polizia locale e titolari dei pub per contrastare la somministrazione di alcol ai minori

Foto di repertorio

LECCE  - Amministrazione comunale, scuole e pub si uniscono per dichiarare guerra alla somministrazione di alcol ai minori. Si è svolto questa mattina, presso il comando di polizia locale di Viale Rossini, l'incontro con i rappresentanti degli istituti scolastici coinvolti nei progetti di alternanza scuola-lavoro, convocato dall'assessore alla Sicurezza e Polizia locale Sergio Signore e dal comandante Donato Zacheo sul tema della prevenzione del fenomeno dell'uso delle bevande alcoliche tra i minorenni.

Nell’incontro, l’urgenza è stata quella di stringere un patto tra tutti i soggetti interessati: coinvolgere le famiglie, includendo attivamente i genitori nel processo di conoscenza dei danni provocati dall'uso di alcol nei figli adolescenti, chiedere il contributo di psicologi e medici esperti sui problemi delle dipendenze e focalizzare l'attenzione soprattutto sugli studenti delle prime classi dei licei. Tra le proposte sul tavolo il coinvolgimento di testimonial positivi, l'organizzazione di campagne pubblicitarie ad hoc e di feste all'insegna del “bere analcolico” con la collaborazione dei titolari di pub e lounge bar. Una sorta di task force per combattere il fenomeno che ha portato gli agenti di viale Rossini ad elevare sanzioni, anche salate, nei confronti di esercenti trasgressori.

Il gruppo di lavoro si aggiornerà mercoledì 29 novembre, per stabilire la versione definitiva del progetto che si intende far partire prima delle festività natalizie. Presenti all'appuntamento la preside e la vicepreside del Liceo scientifico “Cosimo De Giorgi”, Giovanna Caretto e Giovanna Stefanelli, Stefano Trivelloni per il Liceo Classico Musicale “Giuseppe Palmieri”, Fernando Bray per il Liceo Socio-pedagogico “Pietro Siciliani” ed Elvira Resta per il Liceo scientifico “Banzi Bazoli”, gli ultimi due referenti dei progetti per l'educazione alla salute dei rispettivi licei. All'incontro hanno partecipato anche l'assessore alle Attività economiche e produttive Paolo Foresio e Marco De Matteis, nella doppia veste di consigliere comunale e di rappresentante dei titolari di pubblici esercizi in seno al sindacato di Confcommercio.

“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato l'assessore Sergio Signore - della sinergia che si è creata tra l'amministrazione comunale, i titolari dei pubblici esercizi e l'istituzione scolastica  per  rafforzare l'azione di prevenzione dell'uso di alcol. Sul fronte della repressione la Polizia Locale comunque, continuerà ad assicurare il proprio intervento anche impiegando personale in borghese”. “Con i ragazzi bisogna parlare il loro stesso linguaggio – ha commentato l'Assessore Paolo Foresio - per questo sono convinto che sia necessario chiedere la collaborazione di  testimonial del mondo dello spettacolo, ma anche dello sport che i ragazzi riconoscano come modelli positivi da seguire”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una task force in vista di Natale: spingerà i giovani al “bere analcolico”

LeccePrima è in caricamento