rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024

Copia della statua di Sant’Oronzo, un lavoro complicato e paziente: il trailer

Gli specialisti di Fondaria Nolana del Giudice hanno lavorato per circa un anno, seguendo scrupolosamente le indicazioni del consulente scientifico e della Soprintendenza: un video e una pubblicazione racconteranno tutta la storia

LECCE - Nell’ambito del progetto di realizzazione della copia della statua di Sant’Oronzo, che sarà finalmente collocata sulla colonna il prossimo 13 di aprile, rientra anche un documentario di Emiliano Carico (Università del Salento) di cui quello di seguito è un breve trailer. Nelle immagini si può notare la complessità dell’opera che ha impegnato gli specialisti di Fonderia Nolana Del Giudice per circa un anno.

Oltre al video, una pubblicazione cartacea racconterà tutto il processo seguito, aggiungendo anche una ricostruzione della documentazione dei secoli passati, per alcuni versi controversa: “È stata avviata un'indagine storica sull'originale – ha spiegato il professor Casciaro dell’Università del Salento– che sarà contenuta nel volume di prossima pubblicazione sull'intero intervento ed è stata fatta chiarezza sull'arrivo da Venezia della statua, questo quello che si è sempre sostenuto. Abbiamo ragione di credere, invece, che da Venezia siano arrivati i materiali ma che la statua sia stata confenzionata a Lecce. A riprova di questo, un'archeologa sottomarina ha trovato in fondo al mare carichi di navi veneziane naufragate che trasportavano rame dello stesso tipo di rame di quello usato per Sant'Oronzo”

Qui l’articolo

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Video popolari

Copia della statua di Sant’Oronzo, un lavoro complicato e paziente: il trailer

LeccePrima è in caricamento