Corteo No Tap in città: polizia identifica e denuncia 22 attivisti

Alcuni dei 150 partecipanti alla manifestazione risponderanno di vari reati. La questura: “Cittadini e il Comune potranno costituirsi parte civile”

Un fotogramma estratto dal video diramato dalla polizia

LECCE – Imbrattamenti alla città e violenze contro le forze dell’ordine al corteo No Tap dello scorso 16 marzo: questa l’accusa mossa dalla questura del capoluogo salentino a 22 dei circa 150 partecipanti: alcuni di loro, fanno sapere da viale Otranto, sono stati identificati e denunciati, al termine di un mese di indagini. I fatti si riferiscono a una manifestazione che si è snodata lungo le vie di Lecce esattamente un mese addietro, alla quale hanno aderito coloro che sono contrari alla realizzazione del gasdotto. “Tra i manifestanti si è registrata la partecipazione di attivisti appartenenti all’area anarco-antagonista che, con azioni violente, hanno danneggiato il volto della città barocca”, scrivono i portavoce della questura, i quali proseguono: “Durante il tragitto, gli attivisti, anche in concorso tra loro, hanno imbrattato i muri anche di palazzi e teatri di importanza storica, lanciato oggetti contro le forze di polizia ed acceso ed esploso artifizi pirotecnici”.

Il giorno stesso della manifestazione l'assessore all'Ambiente del Comune di Lecce, Carlo Mignone, dopo aver annunciato l'immediata pulizia dei muri, a spese di Palazzo Carafa, si disse in attesa di “conoscere i nomi di chi ha danneggiato la città non solo per richiedere a costoro il ristoro dei danni subiti dalla comunità, ma anche e soprattutto per tutelare coloro i quali hanno solo esercitato, partecipando alla manifestazione, un legittimo atto di dissenso tutelato e garantito dalla nostra Carta Costituzionale.”  Gli investigatori della Digos hanno identificato e denunciato 22 attivisti ritenuti responsabili dei reati, a vario titolo, di imbrattamento di cose, getto pericoloso di cose, danneggiamento, resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale, accensione ed esplosione di materiale pericoloso e violazione del foglio di via obbligatorio.

Il video: fotogrammi visionati dalla scientifica

Dieci individui dei 22 identificati erano presenti e sono stati denunciati per vari reati la sera dell'8 dicembre 2017, nei pressi del cantiere a San Basilio, dopo aver violato i divieti imposti dall’ordinanza prefettizia. L’individuazione è stata effettuata attraverso la visione di tutta la documentazione multimediale prodotta dagli agenti della polizia scientifica: “Abbiamo proceduto a scansionare frame per frame tutte le foto ed i video in modo da avere la certezza assoluta che il soggetto penalmente responsabile fosse lo stesso prima, durante e dopo l’atto vandalico e prima e dopo il travisamento compiuto per cercare di sottrarsi alle responsabilità civili e penali delle proprie azioni”.

L’informativa di reato, contenente l’elenco dei nominativi dei responsabili, è stata depositata presso la Procura della Repubblica. I cittadini che hanno subito dei danni, ma anche il Comune di Lecce, potranno decidere di costituirsi parte civile nel procedimento penale che scaturisce dalle odierne denunce. Per il momento il sindaco Carlo Salvemini ha semplicemente ringraziato "il questore e gli uomini della polizia di Stato per aver saputo in così breve tempo identificare e denunciare quanti hanno imbrattato hanno imbrattato monumenti, edifici pubblici, abitazioni private di cittadini leccesi e li ringrazio per il lavoro che svolgono ogni giorno in città a beneficio della sicurezza dei cittadini e del rispetto della legalità”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (60)

  • auguriamoci che la stessa solerzia usata contro i NOTAP venga poi eventualmente usata contro chi dovesse aver commesso eventuali atti illeciti.....

  • Anarchici o cannarchici. Secondo me cannarchici.

  • bisognerebbe costituirsi parte civile contro tap

    • E perchè mai?

  • Non è pensabile che coloro che manifestano legittimamente il dissenso se la prendano con la città, violandola barbaramente. Sono piuttosto i soliti infiltrati che con tutta probabilità sono ignorantelli che neanche sanno cosa significa TAP. Ma tant'è... per loro l'importante è sentirsi protagonisti per qualche ora, perché fare danni e scontrarsi con la polizia fa tanto figo! Dementi.

    • Ma voi che li conoscete e vi conoscete perchè non li denunciate e prendete le distanze? Mai una presa di posizione o un commento contro questi "personaggi" preso dal comitato "pacifista"

  • Se veramente volete fare opposizione a NO TAP dovreste raccogliere tantissime firme e presentarle sul tavolo Parlamentare Europeo tramite il nostro ministro all'ambiente !!!

  • mandateli a lavorare

  • Complimenti alle forze dell' ordine ,,siamo con voi... questa gente non la vogliamo.Sono venute a galla le loro bugie e le loro falsità nei confronti della polizia . Non abbiamo mai avuto dubbi sull' operato delle forze dell' ordine. Continuate cosi.....più denunce avranno più saranno gli anni da scontare.......La Magistratura sta facendo il suo dovere, pertanto accetteremo il suo verdetto....

    • Gli anni da scontare? ma dove vivi? Il manager della TAP ne ha 7 di anni da scontare per strage! Ma facci il piacere

      • A Pasqua' la solita carta Jolly quando mancano argomenti? Ormai siamo abituati al vostro nulla. Fino a prova contraria vale per tutti, lo stabilisce il nostro ordinamento giuridico. sa di che si parla?

      • Ad oggi, non deve scontare proprio nulla. Presunzione di non colpevolezza, questa sconosciuta...

    • noi chi lei e sua moglie o lei e TUTTA la città che in questo messaggio erroneamente vuole capeggiare? Parli per lei e lei solamente per favore, nessuno le ha dato mandato per parlare per la popolazione di lecce.

      • Ciao Cesare...in primis non sono sposato..poi il NOI era riferito a una serie di commenti qui nel forum e non solo. Mi riferisco a sabato sera quando vi era un gruppo di attivisti in Piazza Mazzini/via Trinchese/Piazza S. Oronzo( in quell' occasione in modo pacifico). Ero li e nessuno per tutto il tempo li pensava...anzi.....venivano criticati da tutti. Sia chiaro io non ce l ho con chi manifesta in modo pacifico ma con chi usa violenza, imbratta muri e via dicendo......

      • La maggioranza dei leccesi e dei salentini in generale, la pensa come Luca. A difendere questa gentaglia siete rimasti solo tu, Pasqualino, Cosimino e quei due-trecento adepti plagiati dalla setta del sedicente movimento pacifico. Basta leggere i commenti per rendersene conto. La gente è stufa di questi teppisti e delle loro prevaricazioni. Ma voi continuate pure a cantarvela e a suonarvela da soli.

        • Hai svolto tu un sondaggio o cosa? Puoi comunicarci le tue fonti? Prima dell'esperimento sulla CO2 però...

  • complimenti vivissimi agli investigatori. Adesso,per cortesia, gradirei che si approfondissero le indagini sul retroterra organizzativo di queste attività sediziose Devono pagare caro Devono pagare tutti

  • La digos usa ancora 'sto linguaggio da anni '70, tipo "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto": anarchico, anarco-antagonista... vabbe. Comunque sono d'accordo, la pulizia dei muri è molto più importante di ambiente e salute! Chi se ne frega se nel Salento abbiamo una diffusione di tumori sopra la media italiana, se le nostre coste sono devastate... basta che sul muro dove porto il mio cane a @#?*%$ non ci siano scritte!

    • Quindi imbrattiamo I muri della mia città per combattere la mafia del capitale che ha portato malattie e devastazione del territorio? Bella questa...

    • che centra la tap con l'ambiente e la salute, non credo che tu usi ancora il fuoco per cucinare e riscaldarti

    • Uccio hai ragione da vendere, tu gli indichi la luna ma sta gente rimane babbata a guardarti il dito.... fa più paura una scritta sul muro che la mafia.

      • ll dito è quello medio... se continuano a guardarlo magari capiscono il messaggio! :)

        • “Dito medio”, “Ad minchiam”...ma ti sembra un linguaggio consono per una signora? Sembri più un ragazzaccio ineducato...e forse lo sei, in barba al nome così grazioso!

    • ahah rende bene l'idea. Ho visto quel film davvero un capolavoro. Gli studi fatti poco tempo fa dal pool che studia l'incidenza tumorale nel Salento, e che ha scoperto la contaminazione del suolo, sono interessati chesso' 2 giorni poi tornato il silenzio. MA LE SCRITTE SUI MURI QUELLE NO EH ! :D

    • Tumori e coste devastate in che modo hanno a che fare con TAP? Sentiamo.

      • Se pensi che la CO2 non abbia conseguenze negative sulla salute, ti propongo un facile esperimento: metti la testa in un sacchetto di plastica e stringi. Poi torna qui e raccontaci le tue impressioni ok?

        • Te ne propongo uno io: fai analizzare i gas di scarico della tua auto (che certamente sarà un diesel e neppure euro 6) e poi mi dici quali e quante schifezze emetti nell'aria, quando passeggi sul lungomare di San Foca... Altro che CO2, che tra l'altro non è né cancerogena, né tossica, bensì asfissiante. Dunque non c'azzecca un fico secco con i tumori dei quali blatera Uccio! Comunque, una cosa è certa: quando si deve mettere mano al proprio portafoglio, il diesel va benissimo per l'ambiente, vero? L'auto a metano costa... Al diavolo i tumori! I P O C R I T A.

    • Che commento da fritto misto No TAP, stesso nome usato per il fritto del ristorante melendugnese. Quello che dice lei è un'altra cosa e niente a che a vedere con il gasdotto. Anche il famoso dottore si è defilato dal fare proclami.

    • Avatar anonimo di Jacopo
      Jacopo

      Sei sicuro di aver visto "indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto"?

      • Si certo, qualche anno fa. Tu sei sicuro di aver capito il messaggio del film o ti sei concentrato sulle tette della Bolkan?

        • Avatar anonimo di Jacopo
          Jacopo

          Perchè rispondi per conto di Uccio?

  • ma quale anarchici sono ragazzini e piccoli delinquenti.

  • vagabondi figli di papà nullafacenti. Decani del fuori corso all'università, tanto c'è papà che mantiene. Fate pagare i danni ai genitori che sono i primi responsabili di questi rivoluzionari d'accatto.

    • lei ha un "prototipo" perfettamente stilizzato e ricalcante l'immaginare comune, veramente strabiliante. IL metalmeccanico, IL comunista, L'anarchico figlio di avvocati e commercialisti. un cassettino per ogni tipologia di "soldatino". bel reggimento non c'è che dire.

  • Se all'inizio quelli del movimento no tap mi erano simpatici ora non li sopporto più. Violenti, menefreghisti, falsi e piagnoni... devono pagare tutti i danni fino all'ultimo centesimo

  • Fa bene il comune a costituirsi parte civile e a chiedere il rimborso del danno più l'applicazione di un'ammenda...così la prossima volta ci penseranno su due volte

  • Complimenti alle forze dell'ordine e il loro certosino lavoro,certe, mi sorge una domanda, ma visto che in quella manifestazione la media era di 3 poliziotti per manifestante, invece di filmarli, perchè non fermarli? Mistero della fede...

    • Come ho già detto in altri commenti, i "pacifici" (dicono loro) manifestanti NO TAP, fra l'altro pochissimi, visto che si conoscono fra di loro e riconoscono i violenti che si sono infiltrati, perché non li hanno denunciati alla polizia?dell'ordine?

    • Avatar anonimo di Jacopo
      Jacopo

      Perchè nel momento in cui si cerca di fermarli iniziano a dire che vengono aggrediti.

      • Tu eri li?

  • Fate pulire con la lingua 

  • Chi è causa del suo mal pianga se stesso

  • Questi delinquenti vanno arrestati subito,processati e poi sbattuti in galera

    • sono d'accordo, bisogna arrestare i responsabili di TAP

  • manifestano per salvaguardare il territorio e poi imbrattano con lo spray sui muri .......Ma chi vi crede più.....?????? nessuna manifestazione quando hanno distrutto i fondali con la famosa pesca a strascico........

  • Addirittura suntu 15 totali e ne denunciati 22? Mha

    • nel caso non riescono a giustificare le ore in busta paga seduti per certosino lavoro di riconoscimento.

  • Ah ma quindi non sono stati gli infiltrati di TAP ad imbrattare il muro! E la storia che nessuno ha visto niente?

    • Gomblotto, gomblotto.

  • Avatar anonimo di Jacopo
    Jacopo

    Avoglia a vendere magliette e spillette per pagarsi gli avvocati.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Salute

    I salentini? Forti di cuore, ma consumano troppi farmaci per asma

  • Attualità

    Volo in elicottero: il disseccamento degli ulivi spaventa il ministro Centinaio

  • Cronaca

    Prigioniera in casa e minacciata di morte: inflitti due anni e mezzo al convivente

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento