rotate-mobile
Desiderio esaudito con scuola e Comune / Galatone

Il compleanno solidale di Giulia: niente festa e regali, convince tutti ad aiutare i cani abbandonati

L’iniziativa della piccola alunna della scuola primaria di Galatone che ha rinunciato a doni e festeggiamenti personali e ha invitato compagni e amici a raccogliere fondi per il canile e l’associazione di tutela degli animali. “Da grande mi vedo guardia zoofila”

GALATONE - Un gesto di rara sensibilità che fa ben sperare nella crescita delle nuove generazioni fondata su principi di amore e solidarietà verso gli altri e gli amici a quattro zampe.

La storia arriva dai meandri della scuola primaria di Galatone dove la piccola alunna, Giulia Corrente, ha deciso di non organizzare un festa qualunque in occasione del suo decimo compleanno, rinunciando anche a regali personali, ma di coinvolgere i compagni di classe e gli amici in una iniziativa finalizzata alla raccolta fondi, utile a rifornire di cibo, cure e materiale necessario per accudire gli animali ospiti del canile comunale ancora in cerca di una famiglia.

La giovane protagonista dell’iniziativa solidale è Giulia, una bambina che ha compiuto dieci anni ad inizio settimana e che frequenta la classe 5A della scuola primaria “Giovanni XXIII” del Polo 2 di Galatone. Giulia ha dimostrato, con questo suo ennesimo gesto di altruismo, di avere  le idee chiare sulle cose importanti della vita, di avere un cuore grande oltre ad un amore smisurato per gli animali.

E’ accaduto infatti che a ridosso del suo compleanno, quando i genitori le hanno chiesto in che modo volesse festeggiare, la piccola Giulia ha risposto, senza indugio alcuno, di non voler nulla di personale: niente festa, niente vestiti o giochi di qualsivoglia natura.

Il pet-compleanno festeggiato a scuola

La sua volontà espressa è stata  quella di chiedere ai suoi compagni e amichetti di non portarle dei regali personali, bensì di unire le forze, tutti insieme, per raccogliere dei fondi da donare all’associazione “RandagiNo” di Galatone, che si occupa della tutela dei cani abbandonati e, di concerto con l’amministrazione comunale, della promozione delle adozioni degli animali ospiti del canile.

Da qui l’idea dei genitori di Giulia di chiedere direttamente al dirigente scolastico, Antonio Caputi, e ai docenti di classe, di esaudire il desiderio della bambina e quindi di poter festeggiare, proprio a scuola, il suo decimo compleanno. Promuovendo l’iniziativa di solidarietà e di sensibilizzazione verso temi delicati come il randagismo e l’abbandono degli animali che la ragazzina aveva  espresso con tanta insistenza. E così è stato.

La giornata di lunedì è stata una infatti molto speciale per Giulia e i suoi compagni della 5A e della 5B del plesso scolastico che hanno festeggiato l’insolito compleanno. Hanno infatti incontrato in aula l’assessore al Comune di Galatone, con delega alla tutela degli animali, Pina Antico, la cagnolina Mita e la presidente dell’associazione “RandagiNo”, Antonia Colopi che, nell’occasione, ha consegnato a Giulia la targhetta di socia onoraria del sodalizo per ringraziarla del bellissimo gesto, grazie al quale tanti animali in difficoltà riceveranno cibo, cure e potranno assaporare una fetta di felicità.

La stessa Giulia ha spiegato che il motivo della sua scelta è partito da un fatto di cronaca dello scorso anno, legato proprio al ritrovamento di “Mita”, la graziosa cagnolina caduta in un pozzo nelle campagne di Galatone, scoperta e tratta in salvo dal suo papà con la collaborazione della polizia locale, dell’associazione “RandagiNo" e dell’assessore Antico che, prontamente, si è attivata per salvare la piccola meticcia che rischiava di fare una brutta fine.

Dopo essere stata salvata, la cagnolina è stata adottata dalla signora Gianna ed è entrata a far parte della sua famiglia, diventando testimone e protagonista di una storia a lieto fine. La sua presenza a scuola è stata più di un semplice simbolo. Rappresenta una guida tangibile per sviluppare una connessione con un essere senziente e per insegnare che l’affetto e le cure sono responsabilità condivise.

A festa conclusa Giulia, che da grande si vede una guardia zoofila, ha manifestato tutta la propria meraviglia per un compleanno che non dimenticherà, regalando ai suoi compagni dei gadget, una pergamena di ringraziamento e una stampa realizzata dell’assessorato alla Tutela e benessere degli animali, con le immagini di 25 cagnolini rinchiusi in canile che cercano una famiglia. Un angelo dei quattro zampe con una sensibilità davvero rara per una bambina della sua tenera età.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il compleanno solidale di Giulia: niente festa e regali, convince tutti ad aiutare i cani abbandonati

LeccePrima è in caricamento