rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Incidenti stradali Sannicola

Schianto contro il guardrail, corsa in ospedale per un 40enne: è in gravi condizioni

Un uomo di Scorrano è finito, all’alba di oggi, sulla barriera metallica lungo la statale 101, all’altezza di Sannicola. I vigili del fuoco lo hanno estratto dalla trappola delle lamiere, per poi affidarlo alle cure del personale medico

SANNICOLA – Grave sinistro lungo la statale 101: un 40enne di Scorrano, dopo lo schianto contro il guardrail, finisce in ospedale d’urgenza con lesioni preoccupanti. Ennesimo incidente, all’alba di oggi, nel Salento. Pochi minuti prima delle 7, una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento gallipolino è dovuta intervenire nei pressi dell’uscita per Sannicola. È qui che, forse per scansare un tir, A.C. ha terminato la corsa a bordo strada.

Automobilisti di passaggio, che hanno allertato i soccorsi, hanno segnalato la presenza di una persona incastrata fra le lamiere di un furgoncino. Oltre ai pompieri, sul luogo sono anche accorsi gli operatori del 118. Il conducente, rimasto intrappolato nell’abitacolo di un Fiat Fiorino, è stato medicato in un primo momento sul posto per poi essere accompagnato in “codice rosso” all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce date le gravi condizioni. Il 40enne è al momento ricoverato in prognosi riservata nel presidio sanitario, dove è tenuto sotto costante monitoraggio.

.218f6450-6164-46a9-bb2f-916f803fa46b

Terminate le prime operazioni di soccorso, intanto, i "caschi rossi" hanno provveduto alla messa in sicurezza dei mezzi coinvolti nel sinistro. Di quest’ultimo si conosce ancora ben poco: la dinamica è ancora da ricostruire. Il 40enne potrebbe essere stato colpito da un malore, o potrebbe aver cercato di schivare il mezzo pesante, per poi finire con violenza contro la barriera metallica. La ricostruzione dell’accaduto è ora nelle mani delle forze dell’ordine, le quali ascolteranno anche i testimoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto contro il guardrail, corsa in ospedale per un 40enne: è in gravi condizioni

LeccePrima è in caricamento