rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Incidenti stradali San Pio / de jacobis

Cade tre volte con la moto mentre lo cerca la polizia: era totalmente ubriaco

L'hanno ritrovato disteso in via De Jacobis, dopo che alcune ragazze, preoccupate, avevano chiamato il 113 per il primo incidente. Si era rialzato, proseguendo. E franando sull'asfalto ancora e ancora

LECCE – Mettersi alla guida di un veicolo dopo aver alzato il gomito è un azzardo, un pericolo per sé stessi e per gli altri. Mettersi alla guida di una moto, nel primo pomeriggio, sotto 32 gradi all’ombra, una luce accecante, un’umidità da paura e un tasso alcolemico in corpo pari a quasi 2 grammi per litro, è una follia.

Eppure, è successo sul serio, nel centro di Lecce, e non è finita bene per F.M., 59enne, che non dovrebbe essersi provocato lesioni serie, ma che passerà una serie di inevitabili guai. Durante il tragitto in sella a una moto Ktm, infatti, è crollato sull’asfalto per ben tre volte. Con tanto di volante di polizia che lo stava pure cercando perché, nel corso del primo incidente, alcune ragazze molto preoccupate avevano chiamato il 113.

Ma è doveroso andare con ordine. E partire dal primo avvistamento, avvenuto su viale Gallipoli. Da qui è arrivata la telefonata alla sala operativa della questura. La moto, infatti, è stata vista passare con l’uomo in sella, evidentemente non proprio in sé, perché, a un certo punto, deve essere caduto a piombo. Per fortuna, senza essere travolto, tantomeno schiantarsi contro qualche auto. Un incidente autonomo, insomma.

Un paio di ragazze, spaventate dalla scena, hanno pensato bene di avvisare la polizia, ma, intanto, il centauro si era già rimesso in sella, per continuare imperterrito nel suo percorso. Ma non facendone, in effetti, troppa di strada, perché, svoltando in via De Jacobis, cioè sulla prosecuzione di viale dell’Università, è caduto di nuovo. Ed è qui che l’hanno trovato, per terra, gli agenti di polizia, provando peraltro a rimettersi in piedi per ripartire. E cascando per la terza (e ultima) volta.

I poliziotti, a quel punto, hanno contattato 118 e polizia locale. Il 59enne, che non dovrebbe aver subito ferite particolari, aveva però un tasso alcolemico di 1.9 grammi per litro, come risultato usando l’etilometro, ragion per cui è scattato il ritiro della patente, con inevitabile denuncia per guida in stato d’ebbrezza. E meno male che nel tribolato e traballante tragitto non è rimasto coinvolto nessun altro.

Prima, un altro sinistro

Tutto questo, quando, poco prima, a due passi da piazza Mazzini si era già verificato un altro incidente, anche se più “classico” nelle dinamiche. Qui, una donna di 54 anni, è rimasta ferita (per fortuna in modo non grave) nello scontro fra lo scooter che stava guidando, procedendo da via Trinchese in direzione di via Salandra, e una Porsche che proveniva da via Zanardelli (e che aveva lo stop), condotta da un 72enne. Sul posto, per i rilievi, è intervenuta la polizia locale, mentre, per soccorrere la donna, un’ambulanza del 118, che l’ha trasportata in codice in ospedale.   

bfcb1f2d-393b-46f0-a666-850851ac8c4e

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade tre volte con la moto mentre lo cerca la polizia: era totalmente ubriaco

LeccePrima è in caricamento