Sterza davanti all'auto contromano: Subaru si conficca nel guard-rail

Assurdo incidente nel primo pomeriggio sulla Lecce-San Cataldo. L'uomo alla guida miracolato: ne avrà per dieci giorni. La sua vettura segata quasi in due dalla barriera, che ha pure sfondato il parabrezza. E' caccia al "pirata"

LECCE – Quando ha visto quell’auto all’improvviso, di fronte, viaggiare contromano, deve essergli passata davanti agli occhi tutta la sua vita. È stato l’istinto a salvarlo, unito a una buona dose di fortuna, che non guasta mai.

Sì, perché P.M., 73 anni, originario di Santeramo in Colle, residente a Lecce, ha sterzato bruscamente verso destra per evitare un frontale. Ma, così facendo, è finito con la sua Subaru contro il guard-rail, in un tratto in cui vi è uno stacco fra un montante e l’altro. Ragion per cui, il metallo ha tagliato in due – letteralmente – il cofano e s’è poi conficcato come una lancia nel parabrezza. Buon per il 73enne che ciò sia avvenuto all’altezza del lato passeggero e che in auto fosse da solo. Altrimenti, ora, si starebbe commentando una tragedia.

IMG_7888-3

L’assurdo incidente, per il quale si sta ora cercando un’autovettura “pirata” (secondo testimonianze, potrebbe essere una vecchia Fiat Croma station wagon blu) è avvenuto attorno alle 14,30 al chilometro 6+800 della strada provinciale 364 che collega Lecce a San Cataldo. Ed è proprio in direzione della marina che si stava dirigendo il 73enne a bordo della Subaru quando ha avuto a che fare con l’incredibile situazione. Forse sbucato da qualche via laterale, la manovra azzardata di quell'alto veicolo l’ha colto del tutto di sprovvista. Ma per evitare un duro scontro, il malcapitato ne ha subito un altro, con la barriera stradale. Che, come detto, ha sfondato il cofano e poi il parabrezza.

IMG_7889-2

Altri automobilisti di passaggio si sono fermati per chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 e gli agenti di polizia locale del comando di viale Rossini, ai quali sono demandate le ricostruzioni precise del sinistro. L’uomo, intanto, è stato trasportato in ospedale con codice rosso per dinamica, ma, per fortuna, le condizioni si sono rilevate meno gravi di quanto temuto. Se la caverà con una prognosi di dieci giorni. Mentre, adesso, è caccia aperta al “pirata” che risponde anche di omissione di soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento