rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Incidenti stradali Poggiardo / Via F. Pispico

Auto contro portellone del camion, passeggera rischia di essere colpita alla testa

Il rocambolesco incidente nel centro di Poggiardo. Miracolata la passeggera di una Fiat 600: lo sportello posteriore, aperto per operazioni di carico e scarico, ha spaccato il parabrezza, rischiando di colpirla in volto. Sul posto gli agenti di polizia locale

POGGIARDO – Un incidente rocambolesco e che solo per puro miracolo non ha comportato conseguenze peggiori. Perché una delle vittime, una donna, è stata quasi colpita alla testa dal portellone posteriore di un camion. La sponda posteriore era posizionata a mezz’aria ed era stata spalancata pochi istanti prima per operazioni di scarico merci. Ed è proprio qui che l’auto, una Fiat 600, è andata a urtare. Per alcuni interminabili secondi s’è persino temuto il peggio.

Il fatto è avvenuto ieri mattina, intorno alle 10 circa, proprio nel centro abitato di Poggiardo. L'auto era condotta da M.G., di 42 anni, e a bordo si trovava D.B.M.C., di 75. Entrambe le donne sono residenti a Poggiardo. La Fiat 600 stava dunque percorrendo via Armando Diaz, in direzione del centro del paese, quando all’improvviso, all'altezza dell'intersezione con via Pispico, è entrata in collisione con la sponda posteriore di un autocarro in sosta.

Questa era stata aperta per operazioni di scarico merci che, secondo quanto rilevato dagli agenti di polizia locale, intervenuti sul posto agli ordini del comandante Maria Leone, non sarebbero state adeguatamente segnalate.

Il mezzo pesante era condotto dal R.F., 48enne di Collepasso, che verrà dunque sanzionato ai sensi del codice della strada. A rimanere contusa dall’impatto è stata la passeggera dell’utilitaria. E’ possibile – ma le ricostruzioni precise sono ancora in corso – che la conducente sia stata abbagliata dal sole e che quindi non abbia adeguatamente assunto le distanze dal camion fermo, nel tentativo di scansarlo e di posizionarsi a centro strada per sorpassarlo.

La donna ferita, comunque, è stata subito trasportata nel pronto soccorso dell’ospedale locale, il “Francesco Pispico”, che peraltro  dista poche centinaia di metri dal luogo dell'incidente. Per lei, una prognosi di cinque giorni, salvo complicazioni, per via del contraccolpo subito. Niente, rispetto a quello che avrebbe potuto veramente rischiare. 

L’impatto è stato particolarmente pericoloso, come detto, perché avvenuto con la sponda aperta in modo orizzontale e ad altezza d'uomo. La pesante lamiera, che ha fracassato il parabrezza e piegato parte dello sportello, ha sfiorato la passeggera della 600 veramente per pochi centimetri.

Lo stesso autista, che in quel momento si stava accingendo a prelevare dall’interno dell’autocarro alcune pedane, ha avuto un sobbalzo e un forte spavento, quando ha udito l’impatto. E finché la via non è stata liberata dai mezzi, si sono avuti anche diversi, inevitabili problemi alla circolazione in centro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto contro portellone del camion, passeggera rischia di essere colpita alla testa

LeccePrima è in caricamento