Lunedì, 2 Agosto 2021
Cinema

Terzapagina. Sipario su "Offf" con la commedia italiana secondo Veronesi

Il regista toscano protagonista del workshop pomeridiano sull'evoluzione del genere nel cinema italiano: in Largo Porta Alfonsina, proiezione de "La Grande Bellezza" di Paolo Sorrentino, di un corto e concerto degli Almoraima

Giovanni Veronesi (infophoto)

OTRANTO - Due registi e due "registri" differenti nell'ultima serata dell'"Offf - Otranto Film Fund Festival", la rassegna dedicata al cinema e ai territori: con Giovanni Veronesi, sceneggiatore e regista toscano, che, in queste ore sta girando nella città dei Martiri alcune scene del suo prossimo film, "Una donna per amico" (prodotto da Fandango), e con la visione dell'ultimo lavoro del regista napoletano, Paolo Sorrentino, "La grande bellezza" si chiude la quinta edizione della kermesse cinematografica, organizzata e coordinata da Chiara Eleonora Coppola.

Dopo il successo delle prime due serate, con la partecipazione di Luigi Lo Cascio (a cui è andato il premio "Cinema e territori"), di Paolo Pisanelli che ha raccontato il progetto "Buongiorno Taranto" e di Daniele Vicari (l'autore di "Diaz - Don't Clean Up This Blood") che ha presentato il lungometraggio "La nave dolce", c'è ancora spazio per le sorprese e per le proiezioni pubbliche.

Veronesi, autore di film di successo come "Che ne sarà di noi" e della trilogia "Manuale d'amore", sarà il protagonista del workshop dedicato all'evoluzione della commedia italiana, intervistato dalla giornalista, Gloria Indennitate. Appuntamento alle 18, nella sala triangolare del castello aragonese.

Alle ore 20, in Largo Porta Alfonsina, è prevista la proiezione de "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, realizzato, tra gli altri, col sostegno della Roma Lazio Film Commission, ed interpretato da Toni Servillo, Carlo Verdone e Sabrina Ferilli: la pellicola ha portato, per la quinta volta, il regista napoletano in concorso al Festival di Cannes con una nomination per l’assegnazione della palma d'oro alla regia.

Alle 22, per la sezione "short films & documentaries", verrà proiettato "Slow Food Story" (2013) di Stefano Sardo, realizzato col sostegno di Piemonte Doc Film Fund - Fondo RegionaleDaniele Vicari-2 per il documentario: si tratta di un cortometraggio che racconta la storia di una rivoluzione lenta, quella messa in atto da Carlo Petrini, inventore di Slow Food e di Terra Madre. Ad introdurre il cortometraggio ci sarà il consigliere di Slow Food Italy e Slow Food International, direttore della testata ‘Slow, la rivista di Slow Food’, Carlo Borgliotti.

La rassegna si chiude alle 23 col concerto del gruppo "Almoiraima", ensemble salentino di flamenco arabo, che presenterà il nuovo album "Banjara" (AnimaMundi edizioni) con la proiezione, alla presenza degli autori, del videoclip "Tangos de Pepico" (regia Meditfilm). L'ingresso agli eventi è libero.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Sipario su "Offf" con la commedia italiana secondo Veronesi

LeccePrima è in caricamento