Martedì, 18 Maggio 2021
Green

Il sorprendente incontro: una foca monaca davanti al Seno del Canneto

L'esemplare protetto visto nelle acque di Gallipoli. Il riscontro della guardia costiera che invita tutti a corretti comportamenti

GALLIPOLI – L’avvistamento è di quelli eccezionali, al punto che si è dovuta muovere la Capitaneria di porto per una verifica e per inoltrare, dopo i riscontri, un vademecum sul comportamento da adottare nel caso ci si imbattesse in questo splendido esemplare di mammifero, fra quelli maggiormente a rischio di estinzione, tornata a frequentare le coste salentine.

Si tratta di un esemplare di foca monaca (nome scientifico, Monachus monachus), ritenuto uno degli indicatori più sensibili della qualità dell’ambiente e segnalato in prossimità del Seno del Canneto, davanti a Gallipoli. Ad avvistarla per primi, nella tarda mattinata di oggi, alcuni cittadini e le verifiche sono state subito effettuate dalla guardia costiera che hanno accertato come si trattasse effettivamente di una foca monaca. E i militari e ora invitano  operatori della pesca, associazioni ambientaliste, forze dell’ordine e popolazione in generale a porre attenzione affinché venga tutelarla.

Un esemplare da non disturbare

In caso di avvistamento o di contatto con esemplari di questo genere, vi sono precise linee guida comportamentali dettate dall’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) da adottare. È importante in primis ridurre ogni potenziale disturbo generato dalla vicinanza umana ed allertare immediatamente la Capitaneria di porto al numero 1530, segnalando l’evento e continuando a osservare l’esemplare, annotandone il comportamento e i dettagli fisici, quali colorazione della pelliccia, dimensioni e forma del corpo. Opportuno sarebbe anche fotografare o filmare l’esemplare per ottenere informazioni importanti sulla tutela della specie protetta.

In caso di avvistamento di una foca monaca in ambiente emerso (su una spiaggia, su uno scoglio, o in una grotta, è fondamentale mantenere una distanza di sicurezza per evitare di disturbarla e allontanarla dal sito in cui sta riposando. Fondamentale mantenere il massimo silenzio e allontanarsi lentamente evitando movimenti bruschi che possano spaventare l’esemplare. La distanza di sicurezza minima è di 50 metri. Da evitare assolutamente il contatto fisico, il lancio di oggetti o l’emissione di richiami vocali o di rumori in vicinanza di una foca poiché tali azioni rappresentano motivo di disturbo e di stress per l’esemplare.

Ma provare ad avvicinarsi

Ancora: è da evitare nella maniera più assoluta di introdurre gli animali domestici nei luoghi frequentati dalle foche poiché potrebbero essere vettori di malattie, compromettendo la salute di queste specie protette. Se l’avvistamento si verifica all’interno di una grotta, è importante allontanarsi in silenzio, evitando movimenti bruschi e mantenendosi vicino alle pareti senza ostruire il passaggio acquatico. È vietato in maniera tassativa il tentativo di avvicinare una foca monaca con il suo cucciolo perché lo stress dovuto alla vicinanza umana potrebbe provocarne l’abbandono, mettendone a rischio la sopravvivenza. Il disturbo al sito di riproduzione potrebbe, inoltre, indurre la femmina ad abbandonare quel luogo per gli anni successivi.

In caso di avvistamento in mare, bisogna spegnere subito i motori dell’imbarcazione, mantenere il silenzio, e aspettare che l’animale continui il proprio percorso senza ostacolarlo. Le foche, incuriosite, possono avvicinarsi ai natanti, ai subacquei ed alle imbarcazioni, ma in nessun caso devono essere disturbate, molestate e inseguite sia in acqua e sia a terra. In caso di avvistamento di una foca monaca durante una nuotata o un’immersione, occorre allontanarsi lentamente per non disturbare l’animale.

La foca monaca è una specie protetta dalla normativa italiana, che ne vieta non solo l’uccisione e la cattura, ma anche il semplice disturbo. In caso di un avvistamento di un esemplare di questa specie è importante mantenere la calma e usare sempre il buon senso, in modo da adottare al meglio un comportamento rispettoso delle esigenze di un animale così minacciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sorprendente incontro: una foca monaca davanti al Seno del Canneto

LeccePrima è in caricamento