Sabato, 24 Luglio 2021
Elezioni comunali 2012

Accordo Codacons, Loredana Capone: "Ora una città a misura di tutti"

La vicepresidente della Regione Puglia ha sottoscritto, assieme agli altri candidati, il patto proposto dalle associazioni dei consumatori. Ha tenuto ad integrare i punti programmatici: "Presto la pedonalizzazione del centro"

Un'immagine di Loredana Capone

LECCE - "Abbiamo il dovere di riservare alla nostra città un programma che punti alla trasparenza e alla partecipazione, fatto di proposte concrete che attengono alla credibilità di un territorio che ha, purtroppo, molto da recuperare a causa dei continui sprechi e dell’inerzia di un’amministrazione di centrodestra che ha sempre operato nell’interesse dei soliti pochi e mai per il bene comune". Con queste parole, la candidata sindaco del centrosinistra, Loredana Capone, ha accompagnato la sottoscrizione dei punti proposti dalle associazioni dei consumatori, questa mattina,  nelle sale dell'Hotel Patria, agli  aspiranti primi cittadini delle prossime elezioni.

L'Adoc, Codacons, Avvocati dei consumatori, Federutenti, Nuovo centro storico e Adusbef hanno infatti invitato a tutti i candidati sindaco, l'impegno dei sei punti programmatici, chiedendo a ciascuno un'assunzione di responsabilità nel garantire una delega assessorile alla trasparenza, l'allargamento della zona pedonale fino all'area commerciale, due grandi parcheggi presso il Foro Boario e in via Cicolella, un grande parco urbano, contenitori culturali integrati e collegamenti più efficaci con l'aeroporto di Brindisi.

La vicepresidente della regione Puglia ha tenuto, ad integrare alcune clausole programmatiche all'interno dell'accordo. "Un'integrazione dovuta nell’interesse di tutti coloro che usufruiscono degli spazi comuni", ha dichiarato. L’impegno relativo alla realizzazione, entro 18 mesi dall’elezione, della pedonalizzazione delle aree del centro cittadino, compresa Piazza Mazzini, per la candidata "non può e non deve essere, indipendente dalla realizzazione di aree destinate al parcheggio. I commercianti, in questi mesi, si sono lamentati di una città senza piani, lasciata al caos più completo, con la selvaggia distribuzione di parcheggi a pagamento". Un altro tema sul quale Loredana Capone non è più disposta a temporeggiare riguarda i costi che i lavoratori sono costretti a sostenere. Per questo vorrebbe un centro fatto di cittadini che  si spostino a piedi o in bicicletta. Di commercianti che non si trovino costretti a devolvere il proprio stipendio in costi di parcheggio.

Maurizio Buccarella, candidato a sindaco col Movimento 5 Stelle ha puntualizzato l’attenzione soprattutto sul concetto di partecipazione aperta esponendo un punto di vista innovativo. In particolare ha evidenziato come l’avvio delle consulte (indicate nel primo impegno) sia qualcosa di ampiamente superato ed obsoleto poiché occorre trovare nuovi e più ampi meccanismi di partecipazione attiva da parte di tutti i cittadini quali per esempio i referendum senza quorum sia abrogativi che deliberativi. Buccarella ha sottoscritto senza alcun vincolo gli altri impegni proposti che sostanzialmente ripropongono il programma elettorale del Movimento 5 Stelle, nato dalla ampia partecipazione dei cittadini. Poi ha parlato della mancanza di verde pubblico e come i collegamenti con l’aeroporto sia effettivamente inadeguati.

Luigi Melica, candidato sindaco per l’Udc ha evidenziato come la trasparenza e l’avvio delle consulte cittadine sono invece parte essenziale del suo programma elettorale, così come parte essenziale è la partecipazione attiva dei cittadini, da attuare anche attraverso segnalazioni dirette da parte dei cittadini per il tramite del Web. Ha accolto e sottoscritto senza alcuna riserva tutti gli impegni che gli venivano sottoposti, sottolineando come l’impegno a pedonalizzare Piazza Mazzini fosse già stato assunto dall’Udc nel corso della passata consiliatura tramite una proposta del consigliere Pankiewicz. Ha inoltre sottolineato come i 18 mesi previsti nell’impegno su piazza Mazzini  non debbano essere sprecati, potendo essere utilizzati per educare le persone alla cultura della pedonalizzazione.

Gli organizzatori dell’iniziativa hanno dato comunicazione dell’impossibilità del candidato ed attuale sindaco Paolo Perrone (Pdl) a presenziare alla stessa per precedenti impegni elettorali assunti, pur nella sua manifestata disponibilità a confrontarsi sui temi proposti. Gli organizzatori sono a ciò disponibili quando e dove il suddetto candidato vorrà. Andrea Valerini, candidato sindaco e Alternativa comunista  e Antonio Capone per la civica Verso Lecce non hanno partecipato.

.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Codacons, Loredana Capone: "Ora una città a misura di tutti"

LeccePrima è in caricamento