rotate-mobile
Venerdì, 31 Maggio 2024
Il gesto di solidarietà al Sacro Cuore di Gesù / Gallipoli

Deceduta per emorragia, donati gli organi. Prelievo nel reparto di rianimazione

E’ durato circa sei ore l’intervento per la donazione multiorgano dopo la morte cerebrale di una 59enne. I familiari hanno consentito il prelievo e la successiva consegna al Centro regionale trapianti di polmoni, fegato, reni e cornee

GALLIPOLI – Un intervento complesso e articolato per consentire l’espianto degli organi e la successiva donazione per dare nuove speranze di vita a pazienti in attesa di trapianto. E’ durato circa sei ore il prelievo degli organi di una paziente 59enne ricoverata nell’ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli e deceduta nel reparto di Anestesia e rianimazione a causa di una emorragia cerebrale.

I familiari della donna, una volta dichiarata la morte cerebrale della congiunta, hanno dato il consenso alla donazione multiorgano e così presso il presidio gallipolino su disposizione della Asl e della direzione medica si è dato avvio alla procedura allertando il Centro regionale trapianti.        

Il tutto si è verificato nella giornata di ieri dopo il rilievo clinico e strumentale di morte encefalica della paziente effettuato dal collegio medico. Presso il Sacro Cuore, oltre ai medici del presidio, si sono quindi portate le equipe specializzate per il prelievo degli organi provenienti da Bari, Roma e Torino.

La donna ha donato polmoni, fegato, reni e cornee e nelle scorse ore si è provveduto alla consegna degli organi per le necessità disposte dal centro regionale.    

Il prelievo ha impegnato gli operatori del reparto di Anestesia e rianimazione, diretto dal dottor Giancarlo Negro, coadiuvati da medici di altra disciplina, dal personale di sala operatoria e dalla direzione medica del presidio ospedaliero.

Il coordinamento delle donazioni e dei prelievi di organi presso il Sacro Cuore di Gesù è affidato alla dottoressa Consuelo Portaccio. Soddisfazione e ringraziamento ai familiari è stata espressa dalla direzione della Asl di Lecce, dalla direzione medica del nosocomio e dal presidente dell’associazione Pro ospedale, Giacinto Scigliuzzo.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deceduta per emorragia, donati gli organi. Prelievo nel reparto di rianimazione

LeccePrima è in caricamento