Venerdì, 18 Giugno 2021
Salute

"Situazione disastrosa al Ferrari": Cgil sollecita Asl e prefetto

Il sindacato pone l'accento sulla mancanza di personale nell'ospedale di Casarano: "Livelli di assistenza a rischio". E chiede di assegnare subito 37 unità tra infermieri e Oss

Foto di repertorio: l'ospedale di Casarano

CASARANO – Ancora problemi nella sanità salentina. Questa volta a finire sotto la lente d'ingrandimento della Funzione Pubblica Cgil è stato l'ospedale di Casarano.

Il motivo? La grave carenza di personale sanitario sta mettendo in crisi i servizi offerti ai pazienti del “Ferrari”. Entrando nel dettaglio, sarebbero necessarie altre 52 unità tra Oss e infermieri.

“Nell'ospedale si compiono salti mortali per compilare gli orari, per definire il piano ferie, per garantire i turni di riposo e le reperibilità – denuncia il segretario Floriano Polimeno -. La situazione si fa sempre peggiore”.

I dati hanno allarmato il sindacato: i 12 Oss, il cui contratto è scaduto il 18 aprile, non sono stati ancora sostituiti; circa 40 infermieri sono andati in pensione tra il 2020 e 2021, senza essere mai sostituiti. In totale, quindi, mancano 52 unità.

La Asl aveva già deliberato di compensare le uscite tra pensionamenti e carenza con l’assegnazione nel 2020 di 14 unità (più 10 per il 2021) di personale infermieristico: “Il guaio è che questi lavoratori, per i quali esiste già una delibera purtroppo inapplicata, sono stati poi assegnati altrove – spiega Polimeno -. Dare seguito a queste decisioni della Asl ed alla sostituzione degli Oss andati in scadenza è decisivo e compenserebbe, almeno parzialmente, l’emorragia di 52 posti di lavoro”.
 
La situazione, anche per il coordinatore Mino Malorgio, è disastrosa sul piano occupazionale. “Il Ferrari è ormai al collasso. Se deve continuare ad erogare prestazioni sanitarie oltre che a garantire i livelli essenziali di assistenza diventa vitale l'assegnazione immediata delle 24 unità infermieristiche deliberate e dei 13 Oss mancanti. La Asl risolva presto questo problema e sblocchi le assunzioni per Casarano”, concludono i due sindacalisti.

Fp-Cgil Lecce ha deciso di prendere in mano la situazione, scrivendo ad Asl e prefetto e proclamando lo stato di agitazione dei lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Situazione disastrosa al Ferrari": Cgil sollecita Asl e prefetto

LeccePrima è in caricamento