Taglio del nastro per il 118 di Copertino: "Una nuova sede confortevole"

Inaugurata la struttura dell'ospedale che prevede anche un accesso differenziato per la svestizione del personale sanitario e per ridurre il rischio di contagio da Covid-19

In foto: la nuova sede del 118 di Copertino

COPERTINO – Taglio del nastro per la nuova sede del servizio di emergenza-urgenza dell'ospedale di Copertino. L'inaugurazione si è tenuta questa mattina presso il “San Giuseppe da Copertino” che potrà avvalersi, quindi, di una postazione medicalizzata nuova di zecca e confortevole, sia per gli operatori sanitari sia per gli utenti che si rivolgono al 118.

La nuova sede vedrà in servizio medici, infermieri, operatori socio-sanitari e autisti: professionisti specificatamente formati e di esperienza, con cui la Asl Lecce doterà di una sede funzionale un servizio che costituisce un valore aggiunto per l’ospedale e per l’intero territorio. Alla cerimonia hanno partecipato il direttore del servzio 118 Maurizio Scardia, il direttore medico dell'ospedale di Copertino, Cosimo Longo, il coordinatore Antonio Colì e tutti i lavoratori della postazione Mike 118 Copertino. 

Il video del taglio del nastro

“Questo è un progetto che stiamo coltivando da tempo e oggi, finalmente, abbiamo la possibilità di disporre di una sede del 118 con un'efficienza eccezionale e ambienti ospitali sia per i soccorritori, sia per chi arriva con l'ambulanza – ha commentato Scardia -. La postazione rappresenta un valore aggiunto non solo per l'ospedale, ma per l'intero territorio di Copertino”.

“Avevo in mente una struttura del genere appena mi sono insediato in questo presidio ospedaliero – ha aggiunto Cosimo Longo – anche perché prima esistevano delle difficoltà che si complicavano con le piogge abbondanti o addirittura con la neve, durante la stagione invernale”.

“La nuova sede invece è confortevole sotto tutti i punti di vista per gli operatori, considerato anche il ristoro che potranno avere nei momenti di pausa – ha proseguito Longo -. Peraltro è previsto un secondo ingresso, in virtù dell'emergenza Covid-19, che consentirà al personale di spogliarsi dei dispositivi e fare una doccia prima di riprendere servizio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Quest'accesso è stato progettato nell'interesse di pazienti e degli stessi operatori che devono poter disporre dei dispositivi di sicurezza individuale ma devono anche saperli gestire nel modo migliore possibile, curando in particolare il momento della svestizione”, ha concluso Antonio Colì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento