rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
social

Attivisti si riuniscono: nuova petizione per rendere Lecce "Città 30"

La richiesta di LeccePedala, indirizzata al sindaco e al presidente del Consiglio comunale, ha l'intento di fissare al primo gennaio 2026 l’attuazione del progetto

LECCE - Una nuova petizione popolare per chiedere che Lecce adotti il modello "Città 30". Sarà questo il contesto dell'evento pubblico di lunedì 26 febbraio a cui hanno aderito trentatrè associazioni e realtà sociali della città. L’appuntamento è alle 17 al Convitto Palmieri dove i rappresentanti di tutti gli aderenti prenderanno la parola per motivare l’adesione alla campagna. L’iniziativa, in collaborazione con il  polo biblio-museale di Lecce, nasce nel solco dell’esperienza di 30logna, all’interno del network Italia30 cui aderiscono movimenti e associazioni di una decina di capoluoghi. 

Nella petizione, indirizzata al sindaco e al presidente del Consiglio comunale, si chiede di fissare al primo gennaio 2026 l’attuazione di Lecce30, estendendo il limite di velocità di 30 chilometri orari a tutte le strade locali urbane possibili secondo  le norme e le direttive in essere. 

La richiesta deriva dalla necessità di elevare la sicurezza sulla rete stradale ma anche per motivi ambientali. “Vogliamo una città meno inquinata, più verde, più sicura e inclusiva - afferma Adriana De Carlo, portavoce di LeccePedala -. Una città accogliente da vivere che offra servizi a tutti, compresi anziani, bambini, fragili; una città che riqualifichi gli spazi pubblici  e la mobilità sostenibile. Una città dove muoversi senza timore a piedi o in bicicletta”. 

Finora hanno sottoscritto la petizione le seguenti realtà associative: Fiab Lecce Cicloamici, Legambiente Puglia, Arci, Adoc Lecce,  Fai delegazione di Lecce, Link, Udu, Salento Bici Tour, Veloservice Lecce, CPK Lecce, Ciclofficina Onza  Onza, Città Fertile, Salento E-Cycling, Lupi del Salento, Tortuga Mtb, Cicli Minimi, Teatro Koreja, Associazione Opera Prima, Db d’essai, Crocevia, Mollare Mai, Fondazione Divergo, Costruiamo  Inclusione, Possiamo, Lifewalking, Fucina Salentina, Tagghiate Urban Factory, Oikos, Todo Modo,  Rione Santa Rosa aps, Prossima, Soroptimist. 

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivisti si riuniscono: nuova petizione per rendere Lecce "Città 30"

LeccePrima è in caricamento