rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Volley

Volley A3 Coppa Italia, l'Aurispa Libellula fuori dalla competizione. Darraidou: "Livello di gioco alto"

Una battaglia da cinque set

Il sogno di Coppa Italia trova il "game over" in semifinale. L'Aurispa Libellula Lecce si arrende 2-3 fra le mura di casa contro Pordenone in una sfida di alto livello e molto combattuta. "Il livello di gioco è stato alto ma alla fine sono stati più bravi loro. Non siamo riusciti a chiudere il quarto set e loro ne hanno approfittato. Adesso, - commenta il tecnico Darraidou - dobbiamo solo pensare al campionato e testa alla prossima partita".

La finalissima sarà quindi fra Pordenone e Grottazzolina che ha battuto 3-2 la Tuscania. 

Lecce, perso il primo set 23-25 dopo essere stata in svantaggio 13-16, ha vinto nettamente il secondo dominando (18-13 con due ace in fila); si è fatta rimontare e poi ha ribaltato di nuovo la situazione nel terzo set portandosi in vantaggio e  purtroppo non saputo approfittare del lunghissimo punto a punto dal 21 pari del quarto set. Il tie break è andato alla squadra più lucida.

Aurispa Libellula – Tinet Prata di Pordenone 2-3 (23-25; 25-18; 25-21; 28-30; 10-15).
Aurispa Libellula: Bruno Vinti 14, Martin Kindgard 4, Francesco Corrado 18, Nicolò Casaro 28, Graziano Maccarone, Giancarlo Rau 7, Paolo Cappio (L), Francesco Fortes 8, Enrico Scarpi, Enrico D’Alba, Francesco Giaffreda (L), Lorenzo Persichino, Fiorenzo Melcarne. All. Darraidou Vice All. Barone.
Tinet Prata di Pordenone: Baldazzi 21, Katalan 13, Dal Col, Pinarello (L), Yordanov 14, Gambella, M. Boninfante 8, Bruno, De Giovanni, Rondoni (L), Bortolozzo 6, Gaiatto, Novello 1, Porro 13. All: D. Boninfante

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A3 Coppa Italia, l'Aurispa Libellula fuori dalla competizione. Darraidou: "Livello di gioco alto"

LeccePrima è in caricamento