Casarano

Traffico di cocaina, pena definitiva per due: c'è anche la moglie del boss

Dovranno scontare la pene definitive e per questo Pasquale Falcone, 55enne, e Lucia Domenica Zampilli, 43enne, entrambi di Casarano, sono stati arrestati e condotti nel carcere di Lecce dai carabinieri, su mandato della Procura

Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati).

 

CASARANO – Dovrà scontare una pena definitiva di sette anni, otto mesi e venti giorni di reclusione e per questo Pasquale Falcone, 55enne di Casarano, è stato arrestato e condotto nel carcere di Lecce dai carabinieri della compagnia locale, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale presso la Corte di appello.

Falcone, che si trovava già ai domiciliari, è ritenuto responsabile di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Fu arrestato e poi condannato, insieme ad altre nove persone, per un totale di quasi un secolo di carcere.

Il clan era specializzato nella vendita d’ingenti quantitativi di cocaina ed eroina nel basso Salento e fu smantellato dai carabinieri casaranesi sul finire del gennaio del 2008, dopo una complessa indagine avviata già quattro anni prima. Un business che avrebbe fruttato molti soldi e che si fondava, nelle operazioni di “marketing”, sul gergo abituale dello spaccio: “mezza birra” per il quarto di grammo di cocaina, “una birra” per un grammo.

Fra gli altri, nell’ambito della stessa operazione, fu arrestata anche Lucia Domenica Zampilli, 43enne, anche lei di Casarano, che ora torna in carcere, per scontare a pena di tre anni, cinque mesi e tredici giorni. La donna, già sottoposta ad obbligo di dimora, è oltretutto la moglie del boss che sovrintendeva al gruppo, Massimo Antonio Giorgino. Predetta, ritenuta responsabile di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti – per fatti commessi negli anni scorsi –, dovrà scontare una pena definitiva di tre anni, cinque mesi e tredici giorni di reclusione. Anche per lei si sono aperte le porte del carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di cocaina, pena definitiva per due: c'è anche la moglie del boss

LeccePrima è in caricamento