menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Galatina

L'ospedale di Galatina

Il colonscopio resta incastrato nello scroto. Operato d’urgenza un paziente

L'episodio oltre una settimana addietro nell'ospedale "Santa Caterina Novella" di Galatina. Un uomo è stato sottoposto a una colonscopia per una emorragia all'intestino, ma il sondino è rimasto all'interno. Per essere operato, disposto il trasferimento nella struttura sanitaria di Copertino

GALATINA – E’ accaduta una decina di giorni addietro ed è una delle vicende più assurde in ambito sanitario. Secondo quanto si apprende da “Sanità Salento”, un uomo è rimasto con il colonscopio incastrato nello scroto durante una verifica medica.

Il paziente si era recato presso il reparto di Gastroenterologia dell’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, per essere sottoposto a un accertamento per chiarire la presenza di un’emorragia all’intestino. Ma per alcune complicazioni legate alla conformazione del colon, lo strumento diagnostico è rimasto incastrato nel corpo del malcapitato senza che il medico potesse farci nulla.

Il sondino si era dunque conficcato nello scroto dell’uomo, portato immediatamente in sala operatoria per essere sedato. Sul paziente, infatti, si è dovuti intervenire chirurgicamente, per evitare il rischio di arrecare danni gravi agli organi. Il degente, a quel punto, è stato trasferito presso l’ospedale di Copertino, dove era possibile procedere con l’intervento d’urgenza e il personale medico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento