rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Non solo zucca e castagne, siamo anche nella stagione dei funghi

I funghi sono organismi ben distinti dai vegetali sia per morfologia che vita vegetativa, costituendo un regno a sé stante. Tuttavia, sia perché presentano diversi aspetti nutrizionali in comune con gli ortaggi, sia per il loro utilizzo, sono spesso considerati alimenti di origine vegetale

Facenti parte di un regno a parte, diverso sia da quello animale sia da quello vegetale, dal punto di vista nutrizionale per certi versi sono simili alle verdure e nella dieta possono essere considerati tali: costituiti per lo più da acqua, sono quasi privi di grassi e hanno un discreto contenuto di fibra.

La fibra contenuta nei funghi è costituita da una particolare sostanza, la micocellulosa. Questa sostanza è resistente all’azione dei succhi gastrici ed intestinali e ciò determina una cattiva digestione se si mangiano in elevata quantità.

Proprietà dei funghi

Non contengono grassi, sono poco calorici e perciò adatti per chi voglia dimagrire. Inoltre, sono un’ottima fonte di minerali, in particolare potassio, fosforo, selenio e magnesio. Un’importante proprietà dei funghi è quella di sostenere il sistema immunitario per le loro proprietà antibatteriche. Proprio per questo sono consigliati durante il cambio di stagione tra estate ed autunno. L’azione immunostimolante è dovuta anche alla presenza del selenio, in grado di stimolare la produzione di citochine, sostanze responsabili della risposta immunitaria.

Tra le proprietà dei funghi è da ricordare anche l’azione benefica sul sistema nervoso e sul metabolismo dei macronutrienti (carboidrati, lipidi e proteine), grazie al ricco contenuto di vitamine del gruppo B. Grazie alla presenza di potassio, i funghi esplicano azione protettiva anche nei confronti del cuore e del sistema cardiocircolatorio in generale, regolando la pressione sanguigna.

L’apporto calorico dei funghi è piuttosto basso: quasi per tutte le varietà si aggira attorno alle 25 kcal ogni 100 grammi di prodotto fresco. Quelli freschi possono contenere acqua fino al 90% del proprio peso.

I funghi in cucina

Sicuramente quello più amato è il porcino, carnoso e molto profumato, indicato soprattutto per la preparazione di sughi e risotti. Il fungo cardoncello è indicato come contorno, perciò molto gustoso se preparato alla piastra; i funghi champignon invece sono coltivati e dunque reperibili tutto l’anno e adatti a numerose ricette.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Per quanto riguarda il consumo di funghi bisogna fare attenzione ad allergie, rischio di intossicazione e rischio di consumare funghi velenosi. Tutto dipende dalla tolleranza di ciascuno ai funghi e dalla capacità di saper riconoscere i funghi commestibili. A tal proposito, in caso di dubbio, è bene sottoporre ad un esperto i funghi che si sono raccolti per verificare che non possono causare rischi per la salute e che non si siano raccolti per errore dei funghi non commestibili.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo zucca e castagne, siamo anche nella stagione dei funghi

LeccePrima è in caricamento