“Gloria al cibo”

“Gloria al cibo”

Respirazione: non è forse il principale processo di nutrizione?

Come contrastare il gonfiore addominale? Quali sono le cattive abitudini legate all’alimentazione? E quali sono i cibi che fanno bene ai polmoni? Respirazione e alimentazione sono attività vitali necessarie per la costruzione della salute

Respirazione e alimentazione sono attività vitali necessarie per la costruzione della salute; modificare la qualità dell’aria che respiriamo sarebbe auspicabile per tutti noi, mentre scegliere la quantità e qualità degli alimenti è sicuramente più fattibile. Aria e cibo, opportunamente trasformati e utilizzati, forniscono energia all’organismo.

Se notiamo la pancia gonfia probabilmente si ha una respirazione alterata, e ciò interessa la numerosa schiera di persone che respirano prevalentemente con il torace (respirazione non fisiologica). In condizioni normali l’inspirazione dovrebbe essere eseguita dal diaframma, mentre l’espirazione avverrebbe passivamente. La causa di una non corretta respirazione è legata al nostro stile di vita moderno fatto di stress, ansia e tensioni. Ciò porta a mantenere per tutta la giornata un blocco inspiratorio, cioè non buttiamo quasi mai l’aria fuori.

Con tale comportamento il diaframma rimane bloccato (blocco inspiratorio) e i muscoli cosiddetti accessori devono assolvere un lavoro che in realtà spetterebbe proprio al diaframma. Questo atteggiamento scorretto può essere aiutato e supportato dalla respirazione yogica, caratterizzata dal fatto che si espira in modo rapido e forzato, contraendo la muscolatura addominale, e si inspira in modo naturale. Tale respirazione può migliorare la digestione, rafforzare la muscolatura addominale e placare la mente; ecco perché il gonfiore dell’addome trae giovamento anche dalla respirazione addominale.

Gonfiore addominale, come contrastarlo?

E’ un disturbo molto diffuso: pancia che “tira” soprattutto dopo pranzo, difficoltà a digerire e meteorismo. Negli uomini è associato a un eccessivo consumo di alcolici, nelle donne invece è legato di più a stress psicosomatico. L’accumulo di tessuto adiposo influisce molto, così come gli ormoni che cambiano durante il ciclo mestruale o in menopausa. In particolare se il gonfiore è localizzato alla bocca dello stomaco, può riguardare una sua infiammazione, come ad esempio la gastrite; se invece è posto sotto l’ombelico il problema è più che altro di natura intestinale.

Le cattive abitudini legate all’alimentazione

foto11_05-2Molte persone mangiano velocemente, masticando di fretta e consumando il pranzo davanti al computer e perfino in piedi. E’ bene precisare che dal momento in cui si inizia a mangiare, occorrono circa 20 minuti prima che il segnale di sazietà arrivi dallo stomaco all’ipotalamo, il centro del cervello che regola la fame. Quindi, masticare a lungo e a lentamente, tiene a freno il nostro appetito e aiuta a dimagrire (o ad ingrassare meno), mentre divorare il cibo con rapidità porta a mangiare di più e perciò ad ingrassare. Il segreto è un boccone ogni 30 secondi, chiaramente senza cronometro alla mano, ma appena ci abituiamo al ritmo lento del pasto ci sembrerà del tutto normale.

I cibi che fanno bene ai polmoni

La nostra alimentazione è fondamentale per rafforzare il sistema respiratorio ed apportare nutrienti necessari per combattere a allergie e altre affezioni. Infatti, come accade con altri organi, tipo il fegato e i reni, i polmoni sono in grado di creare meccanismi di difesa contro le molecole pericolose che entrano nel sistema respiratorio.

  1. Cipolla

Le sue principali proprietà si attribuiscono all’elevato contenuto di vitamina B6 e vitamina C.

Uno dei suoi componenti più benefici, per il sistema respiratorio, è la quercetina, antiossidante che può aiutare a prevenire il cancro ai polmoni. Inoltre, la frequente assunzione di tale alimento può prevenire allergie, influenza e raffreddori che attaccano il sistema respiratorio.

  1. Pesce azzurro

Ricco di omega - 3, dona sostegno ai polmoni grazie anche alla presenza di vitamina D, poiché un deficit di tale vitamina può originare perdita della funzione polmonare. Alla griglia o al vapore è un ottimo secondo piatto.

  1. Arance

Si tratta di una fonte di vitamina C, ferro e vitamina B6. Sono nutrienti indispensabili per avere polmoni sani e li aiutano a trasferire l’ossigeno nelle cellule in modo più efficace.

  1. Cavolo cappuccio

Ha un elevato potere disintossicante grazie al suo elevato contenuto in glucosinolati, che facilitano l’eliminazione di sostanze tossiche.

Ricco anche di antiossidanti apporta svariati benefici per i polmoni. Perfetto nelle insalate, lo si può consumare anche cotto come contorno.

  1. Zenzero

Antinfiammatorio naturale, questa spezia dà sostegno alle cellule di polmoni eliminando le sostanze tossiche che giungono attraverso la respirazione. Perfetto per preparare decotti e tisane.

  1. Frutti di bosco

Ricchi di resveratrolo, aiutano ad alleviare lo stress ossidativo che è uno dei maggiori responsabili delle malattie respiratorie. Ottimi come spuntino, sono buoni anche nello yogurt a colazione.

  1. La mela

Frutto della salute, ricco di antiossidanti e fibra, è bene consumarlo insieme alla sua buccia per trarne le benefiche proprietà dovute al buon quantitativo di polifenoli e flavonoidi. Ideale come spezza fame o da inserire nei frullati di frutta.

Volete contattare Gloria Cartelli? Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento