Incidenti stradali Stadio / Via Giacomo Leopardi

Travolge 17enne sulle strisce pedonali e fugge. Nega di aver usato l’auto: denunciato

Un 32enne nei guai per omissione di soccorso. Dopo aver colpito un ragazzo di Cavallino, è scappato. Ma i cittadini hanno annotato la targa

Foto di repertorio

LECCE - Le conseguenze non erano drammatiche, ma lui ha  aggaravato la sua stessa posizione. Dopo aver investito un ragazzo, fugge senza prestare soccorso. Ma è stato identificato e per lui è scattata la denuncia. Gli agenti di polizia hanno infatti deferito un 32enne leccese, con l’accusa di omissione di soccorso. Tutto è accaduto nella serata di ieri, nei pressi di viale Leopardi, quando l’indagato ha travolto un 17enne di Cavallino, che si trovava sulle strisce pedonali. Il personale della questura ha raggiunto il tratto della circonvallazione, nel rione Salesiani, su richiesta di alcuni testimoni. I cittadini che hanno assistito alla scena, infatti, hanno raccontato di aver notato l’adolescente attraversare il viale, correttamente, all’interno delle strisce tratteggiate sull’asfalto quando una Fiat Panda di colore rosso, sopraggiunta all’improvviso, lo avrebbe colpito.

I testimoni hanno annotato gli estremi della targa, poi forniti alle forze dell’ordine. Il 17enne, intanto, è stato affidato alle cure dei sanitari, ma non ha riportato lesioni gravi. Soltanto alcune escoriazioni, giudicate guaribili nell’arco di pochi giorni. Solo un uomo domiciliato a Surbo è risultato il proprietario della vettura compatibile con l’auto descritta dai cittadini. Così, nella tarda serata, alla luce dei riscontri ricavati, i poliziotti hanno raggiunto l’abitazione del 32enne, per verificare la presenza del veicolo indicato. Non soltanto la vettura si trovava lì, parcheggiata all’esterno della casa, ma sulla carrozzeria vi erano dei danni sulla parte anteriore compatibili con l’impatto.

Mentre il 32enne in un primo momento avrebbe dichiarato di non aver usato l’auto, ha poi confessato ammettendo di non essersi accorto di aver causato il sinistro, fino alla totale confessione delle proprie responsabilità. Sottoposto, come previsto dalla recente normativa su omicidio e lesioni stradali, al test alcolemico e tossicologico, il 32enne è risultato negativo. E’ stato denunciato per il reato di omissione di soccorso e lesioni stradali, con relativo ritiro della patente di guida. Il veicolo, inoltre, è finito sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolge 17enne sulle strisce pedonali e fugge. Nega di aver usato l’auto: denunciato

LeccePrima è in caricamento