Incidenti stradali

La Procura indaga sulle cause dell'incidente costato la vita a una sedicenne

L’inchiesta avviata dalla magistratura procede per stabilire cause e dinamiche del drammatico incidente in cui domenica sera ha perso la vita una sedicenne, Deborah De Lorenzis, di Galatina. Il sostituto procuratore Francesca Miglietta ha iscritto nel registro degli indagati il nome del conducente del veicolo, un 18enne di Noha

LECCE – Accanto al dolore dei famigliari (difficile anche solo da immaginare), alle lacrime, alle prognosi e alle cartelle cliniche, l’inchiesta avviata dalla magistratura procede per stabilire cause e dinamiche del drammatico incidente in cui domenica sera ha perso la vita una sedicenne, Deborah De Lorenzis, di Galatina. Il sostituto procuratore Francesca Miglietta ha iscritto nel registro degli indagati il nome del conducente del veicolo, un 18enne di Noha. Si tratta di un atto dovuto. La posizione del ragazzo, che ha conseguito la patente a giugno scorso, è al vaglio degli inquirenti, che attendono l’esito degli esami tossicologici e dell’alcol test. Risultati fondamentali ai fini della posizione del 18enne, per cui potrebbe essere ipotizzato l’omicidio colposo. Sul mezzo, omologato per cinque, viaggiavano sei persone, tutte giovanissime. I feriti hanno riportato lesioni giudicate guaribili in circa 30 giorni. Ad avere la peggio una 18enne, di Noha, ricoverata in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi.

Saranno poi le informative degli agenti della polizia stradale, intervenuti sul luogo dell’incidente con i colleghi del commissariato di Galatina e quelli di polizia locale, ed eventualmente le perizie dei consulenti, a cercare di stabilire cause e dinamiche della terribile collisione costata la vita a una ragazza di appena 16 anni. L’impatto tra la Volkswagen Golf e l’albero di ulivo è stato tremendo, dell’auto è rimasto un ammasso di lamiere contorte. I vigili del fuoco del distaccamento di Maglie hanno dovuto abbattere l'imponente albero per riportare l'auto in posizione orizzontale ed estrarre i corpi. Tanti i fattori da valutare: velocità dell’autovettura, condizioni della strada e meteorologiche, status del conducente ed eventuale guasto meccanico.

Il corpo della 16enne, dopo l’esame esterno affidato al medico legale Ermenegildo Colosimo, sarà restituito alla famiglia per i funerali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Procura indaga sulle cause dell'incidente costato la vita a una sedicenne

LeccePrima è in caricamento