Incidenti stradali Centro / Viale XXV Luglio

Auto travolge mamma con il passeggino e fugge, ma i testimoni appuntano la targa

Il conducente di una Citroen Picasso nelle prossime ore sarà denunciato per omissione di soccorso. L'investimento in via XXV Luglio. La donna trasporata in ospedale, ma non è grave. Incolume la bimba nel passeggino. Il papà ha cercato invano di fermare l'automobilista, che s'è allontanato

Il passeggino sul quale si trovava la bimba.

LECCE – Momenti di forte tensione in tarda mattinata, in via XXV Luglio, dove una donna di 31 anni è stata investita mentre stava attraversando sulle strisce pedonali. 

La figlia di appena 2 anni si trovava nel passeggino. Il marito era alle spalle ed ha invano inseguito a piedi per alcuni metri l’auto, intimando al conducente di fermarsi. Si tratta di una Citroen Picasso. Era condotta da un uomo definito, nell'immediatezza, come una persona di età apparente sui 40 anni. Descrizione fisica ed età corrisponderebbero al profilo tracciato dalla polizia locale, che nel pomeriggio ha rintracciato il proprietario del mezzo, un 42enne leccese. Ora rischia una denuncia penale per omissione di soccorso. Per formalizzare il deferimento, occorre che venga svolto il riconoscimento da parte delle vittime.

Stando a quanto accertato fino a questo momento, l'automobilista si sarebbe allontanato svoltando verso via Achille Costa. Sia il genitore della piccola, sia altri testimoni sono stati tuttavia in grado di appuntare la targa. Grazie a questo elemento il proprietario del mezzo è stato quindi raggiunto dagli agenti quando era ormai arrivato a casa. L'hanno convocato per domattina presso il comando di viale Rossini. Il mezzo è comunque assicurato.

Incolume la piccola, per fortuna, mentre la madre, colpita dal cofano ha riportato alcune lesioni a un ginocchio e al costato, per le quali è stata in seguito trasportata in ospedale. Le ferite non sono particolarmente gravi, ma lo choc e il timore che potesse essere rimasta coinvolta la bimba all'inizio hanno preso il sopravvento.

L’incidente è avvenuto intorno alle 12,30. La famiglia, di Merine, la vicina frazione di Lizzanello, si stava apprestando ad attraversare lungo le strisce. Era una mattinata di festa con le vie cittadine particolarmente trafficate. All’improvviso è avvenuto l’investimento. La donna con il passeggino aveva iniziato a spostarsi dal marciapiede dove sorge il palazzo della Prefettura verso quello di fronte, costeggiato dalla Villa comunale. Una Ford Fiesta si era giusto fermata per farla transitare, quando, da sinistra, è sopraggiunta la Picasso.

E’ stata una dinamica classica, in caso di investimenti. E' anche probabile, infatti, che il conducente della Picasso non si sia accorto dei pedoni in transito, in quanto le loro sagome coperte dalla Fiesta. Avrebbe comunque dovuto intuirne il passaggio, proprio in virtù di quell’auto che la precedeva, ferma nel mezzo di via XXV Luglio, e che ha quindi avrebbe tentato in maniera del tutto azzardata di sorpassare.

Tant’è: la donna è stata colpita, per fortuna non in modo molto violento perché la Picasso procedeva comunque lentamente. Stando al racconto del marito, sarebbe caduta per terra. Di diverso avviso l'automobilista, secondo cui sarebbe rimasta in piedi. Ciò non cambia di molto il quadro, considerate le lesioni. E visto anche che, invece di accostare, ha pensato bene di proseguire la marcia. Il marito della donna gli ha urlato di fermarsi, ma la Picasso ha continuato per la sua strada, fino a disperdersi nel traffico del centro.

Sul posto, tra i primi a fermarsi, gli agenti di una volante della questura, che hanno atteso l’arrivo del mezzo della sezione infortunistica stradale della polizia locale per i rilievi e di un’ambulanza del 118.

I sanitari hanno visitato la donna sul posto. Questa è poi stata condotta al pronto soccorso dal marito, nel frattempo accompagnato a casa da un altro automobilista perché prendesse il suo veicolo. Oltre alla più che probabile denuncia penale nei confronti del conducente della Picasso, nelle prossime ore si conoscerà anche la prognosi della mamma 31enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto travolge mamma con il passeggino e fugge, ma i testimoni appuntano la targa

LeccePrima è in caricamento