Sabato, 24 Luglio 2021
Cultura

"Il funambolo nell'era blu"

Nella splendida location "Il giardino del prete" presso il B. B. Chiesa Greca di Lecce prende l´avvio la rassegna dedicata al tema del viaggio in più tappe. Presentazione del libro di Maria Pia Romano

Maria Pia Romano.-2

Nella splendida location "Il giardino del prete" presso il B. B. Chiesa Greca di Lecce prende l´avvio la rassegna dedicata al tema del viaggio in più tappe organizzata dal Presidio del Libro di Copertino e dall'Associazione Casello 13 che, seguendo la mission fondamentale dei Presidi del Libro d´Italia, intende promuovere la lettura con una serie di iniziative mirate.

Mercoledì 2 aprile 2008, alle ore 20,30, Antonio Errico presenterà il nuovo libro di Maria Pia Romano dal titolo "Il funambolo sull'erba blu", Besa editrice. Il libro è una raccolta di poesie e pensieri, dedicata "a chi cammina in equilibrio sulla corda tesa delle utopie", tre i nuclei semantici essenziali: la musica, l´uomo, padre e compagno, e il Sud col suo mare, terra maledettamente amata in cui ci si sente "animali in fuga/ con l'ascia dei vecchi/ appesa sul capo/ a sognare/ il precariato/ meno precario/ a impastare/ le vite sgangherate/ dei nostri trent'anni/ restano rivoluzioni silenziose." scrive Antonio Errico: "Ancora una poesia per un amore: annunciato da una strega, come in una fiaba rovesciata, come in quella fiaba che è sempre la storia di un amore, fin quando dura il pensiero, fin quando il cuore riesce a reggere e a contenere tutta la sua grazia e la sua disperazione"


Ed proprio in questa terra maledetta e amata che sorge questo magnifico Palazzo del 1300 situato nel cuore di Lecce accanto alla Chiesa Greca e a pochi passi dalla Basilica di Santa Croce che ospiterà la poesia di Maria Pia Romano. Il Palazzo. Tardo medievale, nel corso dei secoli ha avuto una serie di rimaneggiamenti culminati nel radicale cambio d´uso in epoca cinquecentesca portandolo all´attuale pregevole conformazione, testimonianza ne sono i fregi, il frantoio ipogeo e i segni degli affreschi sulla volta della cappella gentilizia e ancora i reperti archeologici trovati nelle cantine tutt´ora alla studio della Scuola Archeologica dell´Università di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il funambolo nell'era blu"

LeccePrima è in caricamento