Martedì, 15 Giugno 2021
Cultura

"Libri in scena", chiusa con successo seconda edizione

Con la terza serata si è concluso il festival culturale, che ha visto protagonisti diversi autori: ieri sera, ospiti di punta Alessandro Barbano ed Annalisa Fantini. Finale con la musica di Insintesi

Pellegrino e Barbano.

OTRANTO - Si è conclusa ieri sera la seconda edizione di "Libri in scena", festival di cultura, organizzato dall'associazione "Art'Etica". La prima delle presentazioni previste ha visto dialogare la giornalista, Lucia Schinzano, con l'autrice del testo "L'istinto del pane", edito da Perrone, Annalisa Fantini: una riflessione la sua sulla guerra, attraverso uomini e donne comuni costretti a confrontarsi con il dolore e l'orrore del conflitto.

Alessandro Barbano, vicedirettore de Il Messaggero, ha poi rappresentato al pubblico di Largo Porta Alfonsina i temi del suo "Dove andremo a finire", edito da Einaudi, in un dialogo a tre con Pino Sparro e Gianluigi Pellegrino. Il volume è un dialogo con otto dei più influenti intellettuali italiani che raccontano quanto ci sarebbe da aspettarsi nei prossimi vent'anni sul piano politico, sociale, economico, medico, religioso e culturale.


"Cadenza d'inganno", edito da Lupo, presentato da Stefano Donno, è un testo di Alfredo Annicchiarico, consulente aziendale, scandito in quattro "movimenti", raccontando di sogni e di sognatori in un'epoca in cui l'idea di progresso appariva limpida. Giuseppe Tricarico con "La Malamara", testo edito ancora una volta da Cosimo Lupo, presentato da Serena Costa, è una storia ambientata nel Salento, che coinvolge una stessa generazione, rivelandosi intrigante quanto basta a suscitare riflessione e ad accogliere il monito rivolto a chi di quella generazione è erede. A chiudere la manifestazione ci ha pensato lo spettacolo musicale di "Insintesi" Salento dub feat Enza Pagliara, a cura di Animamundi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Libri in scena", chiusa con successo seconda edizione

LeccePrima è in caricamento