Domenica, 25 Luglio 2021
Cultura

Nasce Libera Scuola Faber a Le Costantine per una didattica felice e proficua

Giovedì 25 luglio, presso la fondazione, sarà presentata ufficialmente la nascita della prima classe elementare di questa esperienza, aconfessionale ed aperta a tutti: un progetto di comunità educante a contatto con la terra

Casamassella (UGGIANO LA CHIESA) - Per una didattica felice e proficua. Giovedì 25 luglio, alle ore 19, presso la Fondazione Le Costantine di Casamassella, sarà presentata ufficialmente la nascita della prima classe elementare della Libera Scuola Faber.

Una scuola voluta dai genitori, in particolare dalle associazioni Progetto Genitori di Maglie e Salento Waldorf – Amici della Pedagogia Steineriana, che vuole rispettare i talenti individuali dei bambini, un’esperienza didattica felice e proficua per delle menti libere, che domani costruiranno un mondo migliore.

La scuola è il risultato di una ricerca di nuovi paradigmi educativi ed è aconfessionale e aperta a tutti, un vero progetto di comunità educante che vive a contatto con la terra, per amare la Terra. Partendo dal presupposto che la scuola è l’attività più importante per un bambino e che deve essere la sua gioia più grande, la Libera Scuola Faber vuole restituire l’infanzia ai bambini attraverso una scuola fatta di cose semplici e naturali e allo stesso tempo rispettare la serietà e l’impegno, che ogni bambino impiega per imparare, ognuno con i propri tempi, talenti e abilità.

La scuola è attenta a varie pedagogie e metodi ormai diffusi anche nel nostro paese, scuole familiari (homeschooling), democratiche, libertarie, Montessori. L’ispirazione di fondo  proviene dai principi pedagogici Steiner-Waldorf, che prendono il nome da  Rudolf Steiner, fondatore di una prima scuola nel 1919 per i figli degli operai della fabbrica di sigarette Waldorf a Stoccarda, poi diffusasi  nel mondo come  “Scuola Waldorf”.

Sede della scuola sarà la Fondazione Le Costantine di Casamassella, a pochi chilometri da Otranto, che da anni lavora con l’agricoltura biodinamica e si occupa del recupero delle tradizioni artigianali tramite i suoi laboratori di tessitura e si presenta quindi come luogo ideale per avvicinare i bambini al territorio e alla sua storia.

Nel corso della serata interverranno Salvatore Piconese e Monica Gravante, rispettivamente sindaci dei Comuni di Uggiano La Chiesa e Giurdignano, che hanno patrocinato il progetto, Maria Cristina Rizzo, presidente della Fondazione Le Costantine, Salvatore Colazzo, preside della facoltà di Formazione, Scienze politiche e sociali dell’Università del Salento, Danilo Sava, maestro della “Libera Scuola Faber” e presidente dell’associazione Salento Waldorf. A moderare il dibattito sarà Antonio Cacciatore, presidente dell’associazione “Progetto Genitori” di Maglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce Libera Scuola Faber a Le Costantine per una didattica felice e proficua

LeccePrima è in caricamento