Terzapagina. Apre la mostra su “Cultura e religione nella Grecìa salentina dal Medioevo a oggi"

Allestita a cura di Kurumuny, seguendo il filo conduttore della religione, l'eposizione a Zollino raccoglie nelle sette sezioni che la compongono le principali testimonianze e tradizioni che caratterizzano il territorio comunale e la cultura grica

Nell'immagine in allegato il prete di rito greco e dotto umanista zollinese Sergio Stiso vissuto a cavallo tra il 1400 e il 1500.

LECCE - Inaugura oggi alle 11 sarà la mostra permanente “Cultura e religione nella Grecìa salentina dal Medioevo a oggi. Zollino” allestita presso la biblioteca comunale “Salvatore Ernesto Alberto Maniglio” di Palazzo Raho.

La mostra, allestita a cura di Kurumuny, seguendo il filo conduttore della religione, raccoglie nelle sette sezioni che la compongono le principali testimonianze e tradizioni che caratterizzano il territorio comunale e la cultura grica: il territorio della Grecìa Salentina e le origini del griko, il villaggio bizantino di Apigliano, la figura del dotto umanista Sergio Stiso, la fine del rito greco a Zollino,  I Passiuna tu Christù e l’opera di Domenicano Tondi. L’installazione vuole essere, quindi, in linea con le azioni previste dal progetto PILTOUR, uno strumento di salvaguardia e valorizzazione del carattere identitario, fortemente influenzato dalla civiltà greco-bizantina. L’isola linguistica ellenofona rappresenta un attrattore turistico importante, soprattutto per i profili legati al culto e ai riti religiosi che nel corso dei secoli hanno legato e messo in relazione la Terra d’Otranto coni vicini paesi della costa orientale dell’Adriatico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’installazione voluta dall’amministrazione comunale, rientra nell’ambito del progetto Interreg "Piltour - Pilgrim Tourism Routes in Ioannina and Lecce", Programma di Cooperazione Territoriale Europea, Grecia – Italia 2007-2013, finalizzato all’incremento del turismo religioso tra la Grecìa Salentina, ed in particolare i comuni di Zollino, Calimera, e Carpignano Salentino e Ioànnina, importante città della Grecia situata nella periferia dell’Epiro. Dopo i saluti di Antonio Chiga (vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Zollino) e di Alessandro Laporta (direttore della Biblioteca Provinciale di Lecce) seguirà l'intervento del professore Francesco G. Giannachi (Università del Salento) che ha curato i contenuti della mostra con l'antropologa Manuela Pellegrino.  Ingresso gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento