Cultura

Tutto quello che avreste voluto sapere sul Gesù storico ma finora non sapevate a chi chiedere

Nonostante l'interesse e la curiosità che, in misura spesso sorprendente, circondano l'argomento, è molto difficile ascoltare opinioni e informazioni affidabili su di esso

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In occasione della recente pubblicazione del libro di

Franco Tommasi

NON C'È CRISTO CHE TENGA

editore Manni

l'11 agosto 2014 alle ore 21:00

(puntuali: non ci sarà la rituale mezz'ora di ritardo)

avrà luogo presso il fossato del Castello di Otranto (ingresso seguendo le mura esterne a destra della Porta Alfonsina) un incontro dal titolo:

Tutto quello che avreste voluto sapere sul Gesù storico

ma finora non sapevate a chi chiedere

Nonostante l'interesse e la curiosità che, in misura spesso sorprendente, circondano l'argomento, è molto difficile ascoltare opinioni e informazioni affidabili su di esso.

Se si prescinde dalle pubblicazioni specialistiche, ovviamente non accessibili a tutti, all'interessato non rimangono che, da una parte, le interpretazioni confessionali, pesantemente condizionate dalla fede dei loro portatori e non di rado tese alla conversione religiosa dell'interlocutore, e, dall'altra, il disinteresse, la sommarietà dei giudizi, se non addirittura l'astio, dei non religiosi. Il risultato di ciò è una diffusa - e non di rado profonda - ignoranza del pubblico generico sul tema del Gesù storico.

Il pubblico partecipante all'incontro verrà incoraggiato a porre brevi domande al relatore. Per evitare l'inevitabile rischio di noiose derive logorroiche (sempre in agguato e ancor di più per l'argomento in questione), grazie a uno speciale meccanismo, il tempo per ogni domanda rivolta dai partecipanti al relatore sarà tassativamente limitato ad un massimo di 1 minuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto quello che avreste voluto sapere sul Gesù storico ma finora non sapevate a chi chiedere

LeccePrima è in caricamento