rotate-mobile
social Monteroni di Lecce

Nel Salento la più grande fabbrica di cellule Car-t dell’Italia meridionale

Il laboratorio sorgerà nel polo Ecotekne di Monteroni di Lecce, siglato l’accordo tra UniSalento e Regione Puglia. Presente il consulente scientifico Franco Locatelli

MONTERONI DI LECCE - La più grande fabbrica di cellule Car-t dell’Italia meridionale nascerà a Monteroni di Lecce nel polo Ecotekne. È stato siglato l’accordo tra UniSalento e Regione Puglia. L’annuncio risale a ieri, 5 aprile, per opera del rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice e ribadito durante la lectio magistralis del presidente dell’istituto superiore di Sanità, Franco Locatelli. 

Lo studio delle cellule Car-t è la nuova frontiera della terapia genica nella cura di alcuni tumori del sangue. Qui verranno lavorate specifiche cellule immunitarie (i linfociti T), estratte da un campione del sangue dei pazienti. Seguiranno le fasi di modifica genetica e di coltura in laboratorio. Infine è prevista la riattivazione nel paziente per auspicare la risposta del sistema immunitario contro la malattia.  

“Stiamo parlando delle nuove frontiere della medicina, definita medicina di precisione, medicina personalizzata con farmaci viventi - spiega il professore Locatelli -. Le cellule car-t sono i linfociti che si trovano nel nostro sistema immunitario e che ci proteggono da infezioni virali come influenza, morbillo e dallo stesso coronavirus e che possono essere modificati geneticamente per essere reindirizzati verso un bersaglio specifico - prosegue -. Tali cellule hanno già cambiato la storia della cura della leucemia linfoplastica acuta di tipo B nei bambini e dei linfomi nell’adulto. Presto entreranno  nella disponibilità  per la cura degli anziani con mieloma multiplo - conclude -. Creare un sito manifatturiero a Lecce e soprattutto mettere a sistema le migliori professionalità di questa regione, significa fare della Puglia un punto di riferimento per l’intera nazione”.

Il laboratorio, con la consulenza scientifica del professore Locatelli, sarà realizzato grazie ad un accordo,siglato ieri sera tra Regione Puglia, Università del Salento e Asl. Lo spazio sarà grande 2.700 metri quadrati e dovrà essere costruito tutto su un piano. "I lavori inizieranno quest’anno e finiti nel 2025” rassicura il rettore.  

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Salento la più grande fabbrica di cellule Car-t dell’Italia meridionale

LeccePrima è in caricamento