Martedì, 15 Giugno 2021
Elezioni comunali 2012

“Primarie subito per scegliere il miglior candidato sindaco per il Pdl”

La Giovane Italia chiede al più presto la consultazione dal basso: sarebbe, infatti, questo l’unica opportunità per non incorrere a destra negli “errori” del passato, che hanno condotto a scelte tardive su candidato e coalizione

GALATINA – “È finito il tempo delle chiacchiere e delle attese inutili”. La Giovane Italia a Galatina chiede al Pdl di costruire una proposta politica “nuova”, “chiara” e “decisa” per riconquistare la città e ridarle “una prospettiva”, senza ripetere “gli errori del passato”. Per questo appare necessario “avviare al più presto un percorso politico aperto a tutti coloro che intendono contribuire al bene di Galatina”.

Dalla Giovane Italia ricordano come due anni fa il Pdl fu troppo attendista sia nella scelta del candidato sindaco che nella ricerca di un’alleanza: “E ricordiamo bene – precisano - quali sono stati i risultati”.

“Per tutti questi motivi – afferma Vittorio Aldo Cioffi, referente cittadino e dirigente provinciale della Giovane Italia – ritengo fondamentale scegliere il candidato Sindaco del Pdl attraverso le primarie. Dal momento del suo insediamento come segretario del Pdl, Angelino Alfano ha lanciato il metodo delle primarie come il più coinvolgente e il più democratico per individuare le candidature alle elezioni per gli enti territoriali”.

“In coerenza con tale impegno – precisa Cioffi -, il tavolo nazionale delle regole, di cui è membro anche l'ex Ministro Raffaele Fitto, ha redatto il regolamento per lo svolgimento delle primarie e lo scorso fine settimana si sono tenute per la prima volta a Frosinone. A Lecce, Brindisi, Taranto e Trani sono già in campagna elettorale. Pertanto, penso che sia il caso di svolgerle subito anche a Galatina”.

“Lo svolgimento delle primarie – conclude Cioffi – è l’unico modo per scegliere democraticamente il candidato Sindaco e ricostruire il centrodestra galatinese. È arrivato il momento di dare la parola a tutti i galatinesi e archiviare definitivamente la fase delle imposizioni e delle scelte a tavolino. Solo così potremmo ridare forza alla nostra città e rilanciare un centrodestra nuovo, largo, pulito, trasparente e credibile”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Primarie subito per scegliere il miglior candidato sindaco per il Pdl”

LeccePrima è in caricamento