Carenza di scorte di sangue nel Salento, l'Asl lancia un appello ai donatori

La richiesta del direttore del Servizio Immunotrasfusionale. Mancano in particolare i gruppi “0 positivo” e “A positivo”

LECCE – AAA, sangue cercasi. La richiesta arriva direttamente da Nicola Di Renzo, direttore del Servizio Immunotrasfusionale dell’Asl di Lecce. “Abbiamo bisogno di sangue per evitare che la carenza possa aggravarsi”, è il suo accorato appello, rivolto a tutti, a chi dona abitualmente e a chi si appresta a farlo per la prima volta.

Passata l’estate, infatti, si è arrivati a una riduzione delle scorte di sangue ed emoderivati per tutti i gruppi e, in particolare, per “0 positivo” e “A positivo”. Non solo Lecce e provincia, ovviamente, ne stanno soffrendo. In questo primo scorcio di settembre, il problema riguarda i servizi trasfusionali di gran parte della Puglia e, per certi gruppi sanguigni, di tutto il territorio nazionale.

Di Renzo chiede quindi alle associazioni dei donatori, che in estate hanno già compiuto uno sforzo encomiabile, di rinnovare l’impegno alla donazione e a farsi portavoce tra la popolazione, in particolare tra i giovani. L’Asl, oltre a invitare i donatori a partecipare alle raccolte straordinarie programmate periodicamente nelle piazze di tutto il territorio, ricorda che è sempre possibile recarsi nei Centri trasfusionali degli ospedali di Lecce, Gallipoli, Casarano, Copertino e Galatina, dove si effettua la raccolta ordinaria dal lunedì al sabato, dalle 8,30 alle 12,30.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Possono donare tutte le persone dai 18 ai 65 anni in buona salute, che non soffrano o abbiano sofferto di gravi malattie ai vari organi ed apparati, e che pesino più di 50 chilogrammi. Gli aspiranti donatori saranno poi valutati dal medico trasfusionista che deve stabilirne l'idoneità sulla base dell'anamnesi, dell'esame emocromocitometrico pre-donazione e dei risultati della visita medica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento