rotate-mobile
Salute

Trattamento dell'ictus cerebrale, il 118 di Lecce servizio migliore d'Europa

Il prestigioso riconoscimento “Diamante” per il 2021 al servizio di emergenza urgenza salentino. Scardia: "Questo premio è una gratificazione per tutto il personale "

LECCE – Le performance migliori d’Europa nel trattamento pre-ospedaliero dell’ictus cerebrale? Sono quelle del 118 di Lecce. Velocità e adeguatezza della diagnosi nella fase che intercorre tra il primo soccorso e il trasporto in ospedale, che può rivelarsi salvavita, sono i meriti per i quali il servizio salentino di emergenza-urgenza ha ottenuto il prestigioso riconoscimento “Diamante” per il 2021 nell’ambito del programma Europeo Ems-Angels Awards.

Il riconoscimento viene attribuito dalla Eusem (European society for emergency medicine) committee e dalla fondazione Angels. Si tratta di un’iniziativa mondiale non promozionale che punta a creare una comunità globale di stroke unit e ospedali stroke ready che si adoperano per migliorare la qualità del trattamento dei pazienti con ictus. Angels, in collaborazione con un gruppo di esperti internazionali di servizi medici di emergenza, allo scopo, ha creato una piattaforma per il monitoraggio della qualità delle cure pre-ospedaliere che consente di riconoscere e quindi premiare i servizi di emergenza più efficienti in tutta Europa.

“Questo premio è una gratificazione per tutto il personale di questo servizio di emergenza territoriale - commenta il dirigente del Seus 118 di Lecce, Maurizio Scardia - perché i risultati ottenuti sono frutto di un lavoro di squadra svolto dalla centrale operativa con le équipe territoriali di soccorso che quindi coinvolge tutti coloro che vi operano, ovvero medici, infermieri, operatori socio sanitari, soccorritori e autisti dei mezzi di soccorso”.

“Si tratta, inoltre – prosegue Scardia - di un traguardo che si è potuto raggiungere anche grazie all’esistenza di una rete aziendale e in particolare della stroke unit del presidio ospedaliero Vito Fazzi che, sapientemente diretta da Leonardo Barbarini, garantisce un riferimento puntuale e professionale al 118 leccese per i pazienti soccorsi sul territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trattamento dell'ictus cerebrale, il 118 di Lecce servizio migliore d'Europa

LeccePrima è in caricamento