rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
social

Lecce al centro della campagna "Queer è ora" contro la violazione dei diritti Lgbt

Delle immagini significative verranno affisse per la città e diverse clip video saranno postate online per raccontare la storia di alcune persone toccate da questo tema

LECCE - L’11 settembre, a partire dal Comune di capoluogo di provincia, sarà svelata la campagna di affissioni con le sedici immagini del progetto "Queer è ora", che poi si espanderà a macchia d'olio nelle altre città pugliesi.

In concomitanza, tramite appositi canali social, verranno rilasciate delle pillole video che sveleranno il lavoro visivo e testuale che si cela dietro ad ogni singolo scatto, insieme a uno storytelling fatto di immagini e clip per raccontare il lavoro dei Centri antidiscriminazione e le storie delle persone intervistate durante la realizzazione del progetto.

Negli stessi giorni, nelle altre città italiane coinvolte (Genova, Perugia, Bari e Foggia) sarà consegnato ai centri un “kit di comunicazione”, con all’interno una serie di manifesti, locandine e card/flyer.

L'intero progetto, frutto di un lavoro collettivo, personale e politico, assumerà anche la forma di un catalogo che sarà presentato il 16 settembre al Castello Volante di Corigliano d'Otranto in occasione della festa finale dell'iniziativa.

L'intento della campagna è quello di superare e abbattere le troppe discriminazioni ancora presenti nel Paese. Secondo Ilga Europe (associazione internazionale per i diritti Lgbt presente all'Onu) nella classifica 2023 dei Paesi europei per politiche a tutela dei diritti umani e dell'uguaglianza delle persone Lgbqtia+, l'Italia è al trentaquattresimo posto su quarantanove.

Lo scorso anno sono stati oltre 25mila i casi registrati di omolesbobitransfobia, ma ancora più preoccupante è un dato che risulta costante: quello dell'underreporting, cioè della mancata denuncia. Le violenze fisiche e verbali, causa di marginalità e disagio sociale non conoscono fascia di età: i casi registrati vanno dai minorenni fino agli over 70.

l progetto “QUEER È ORA - Essere senza confini”, finanziato da UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, è curato e prodotto da Transparent, Big Sur e 73100Gaya. L'autrice degli scatti è la fotografa e artista visiva Alessia Rollo, che ha deciso di intervenire su ogni fotografia in maniera analogica attraverso l'inserimento di elementi pittorici e testuali, per varcare la staticità della fotografia unendo segno e significante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce al centro della campagna "Queer è ora" contro la violazione dei diritti Lgbt

LeccePrima è in caricamento