Sabato, 18 Settembre 2021
Calcio

Eccellenza, prima giornata: bene Gallipoli, Otranto e Ugento, pari prezioso del Racale

Il Gallipoli si impone per 3-0 sul Toma Maglie, successi convincenti anche per Ugento e Otranto per 2-0 ai danni di Mola e Grottaglie. Il Racale non va oltre lo 0-0 contro il Ginosa

Esultanza Medina (Dal profilo facebook del Gallipoli Football Culb - PH: Massimo Coribbello)

LECCE – Domenica positiva per le salentine del giorne B del campionato di Eccellenza pugliese. Su cinque formazioni a rappresentare la provincia leccese nel raggruppamento, una sola non ha portato a casa punti, mentre le altre hanno confermato quanto già visto una settimana fa nel primo turno di Coppa Italia Eccellenza. Gallipoli, De Cagna Otranto e Ugento sono riuscite a portarsi a casa i primi tre punti della stagione, l’Atletico Racale contro il Ginosa non è andato oltre ad un magro pari a reti bianche mentre il Toma Maglie si è dovuto arrendere ai conterranei del Gallipoli.

Straripante la vittoria del Gallipoli che a sette giorni dal netto 4-0 contro il Manduria in Coppa, si è imposto nel pomeriggio di ieri sul Toma Maglie grazie ad un convincente 3-0. Gara da subito in salita per gli ospiti che dopo 25’ minuti di resistenza si sono dovuti arrendere alla prima marcatura in campionato di bomber Medina. L'attaccante si è ripetuto poco dopo – minuto 35 – siglando la doppietta personale e mettendo in cassaforte la prima frazione. Nel secondo tempo la reazione del Maglie non basta a placare la furia del bomber in maglia 99 che ad inizio ripresa va ad un passo dalla tripletta personale. A regalare il tris e i primi tre punti stagionali al Gallipoli sarà poi l’autogol di Cabrera al 66’. Impatto straordinario del tecnico Oliva e del bomber Medina, con il primo che guida, al momento, una vera e propria macchina da gol (7 gol nei primi due impegni), ed il secondo che ha contribuito sensibilmente ai successi della squadra con 4 gol (due doppiette) nel corso dei primi due impegni di stagione. A fine gara è intervenuto ai microfoni di Salento Television il tecnico dei galletti Max Oliva, il quale ha dichiarato: “Si tratta di una vittoria importante, abbiamo cominciato bene il campionato vincendo contro una squadra che lotterà per il vertice fino alla fine della stagione. Nonostante sia stata una gara combattuta credo che i miei ragazzi abbiamo meritato il successo, ma ora bisogna dare uno sguardo in avanti, ci goderemo qualche ora di riposo prima di preparare l’impegno infrasettimanale di Coppa Italia”.

Primo successo stagionale per il De Cagna Otranto guidato dal tecnico Andrea Manco. La sconfitta di una settimana fa a Leverano contro il Maglie in Coppa è stata dunque archiviata da un 2-0 di giustezza contro il Grottaglie nella giornata di ieri. A compromettere la gara per la formazione ospite sono le due ingenuità di Carlucci, il quale nel primo tempo commette due interventi fallosi in area di rigore concedendo dunque due penalty all’Otranto, oltre che la superiorità numerica per gli stessi causa l’espulsione del diretto interessato. A regalare ottimi spunti nel reparto avanzato dei padroni di casa è il puntero cileno Meneses, atleta che al 9’ del primo tempo si conquista il calcio di rigore e lo trasforma. Lo stesso si ripete poco più tardi, quando al minuto 34’, un altro rigore procurato da un compagno di squadra gli permette di chiudere virtualmente il match e di siglare la prima doppietta personale in campionato. A nulla servono le reazioni del Grottaglie nella prima e nella seconda frazione, l’Otranto tiene botta e ottiene il massimo dalla prima uscita in campionato, sfiorando anche il 3-0 con Plevi che colpisce il palo con un colpo di testa. Da segnalare una seconda espulsione tra le file ospiti rifilata a D’Imperio a una decina di minuti dal fischio finale, e l’infortunio per bomber Meneses nel secondo tempo.

L’Ugento non delude e si impone anche nel primo incontro di campionato, vincendo per 2 a 0 in trasferta contro la Virtus Mola. Un successo che conferma quanto di buono già intravisto pochi giorni fa, quando Tardini regalò ai salentini il successo di misura (1-0) contro il Racale. La squadra, come sottolineato dal tecnico Salvadore e per quanto visto negli ultimi istanti della gara, seppur molto giovane (l’Ugento concluderà il match con 6 under sul terreno di gioco) sembra aver trovato la giusta quadratura e promettere bene in vista anche dei prossimi impegni di stagione. Una prestazione ottima quella sfoderata a Castellana Grotte con Rodriguez principale protagonista in fase offensiva nel primo tempo. Alle prove generali del gol, segue la marcatura che sblocca il match a 5 minuti dal termine della prima frazione: Chirivì guadagna un calcio piazzato dal limite, Rodriguez con una prodezza balistica insacca in rete regalando il vantaggio ai suoi. Il Mola reagisce ad inizio ripresa e trova anche il gol, ma per il guardalinee si tratta di fuorigioco. L’Ugento allora sale in cattedra ed è così che sul capovolgimento di fronte arriva il gol in acrobazia di Cicerello che sancisce il 2-0 finale. Anche in questo caso a complicare la vita ai padroni di casa sono due espulsioni. Al termine della gara il tecnico ugentino Salvadore ha commentato in questi termini la vittoria per 0-2 ai danni del Mola ai microfoni di Salento Television: “La squadra è giovane ed è stata costruita in poco tempo, per tale motivo ci vorrà del tempo per assimilare le tattiche da mettere in pratica la domenica. Nonostante ciò credo che quest’anno potemmo divertirci, è una squadra che vanta al suo interno dei giovani molto forti,  giocheremo spensierati in quanto quest’anno non abbiamo grandi pressioni. La squadra spesso rispecchia il carattere del tecnico, ed è dunque determinata a far bene e dimostrare sul campo quanto viene fatto in settimana. Ad ogni modo il campionato è lungo e, paradossalmente, all’indomani della pandemia da covid-19 le squadre di questo campionato si sono attrezzate molto bene”.

Al “Miani” di Ginosa i padroni di casa strappano un punto prezioso all’Atletico Racale di mister Bruno, con gli ospiti protagonisti della prima frazione e i padroni di casa che hanno giganteggiato nella seconda. Un tempo per parte sotto tutti i punti di vista, ed un punto che probabilmente non lascia sorpresa nessuna delle due squadre. Nel primo tempo il Racale tenta di replicare aii padroni di casa ma le sortite offensive risultano sterili, pertanto gli stessi riescono a chiudere bene le linee in fase difensiva conservando il pari nel primo tempo. Lo stesso accade nella ripresa, ma il carattere offensivo del Racale viene meno e sale in cattedra il Ginosa che mette in serie difficoltà gli ospiti. Nonostante le tante occasioni in favore del Ginosa il Racale riuscirà a concludere la gara con un pari a reti bianche che non lascia l’amaro in bocca per quanto osservato sul rettangolo di gioco. A fine gara il tecnico dell’Atletico Racale, Gigi Bruno, ha così commentato il match: “C’era un certo scetticismo nelle ore precedenti al match. Personalmente ero fiducioso seppur la squadra fosse scesa in campo con ben sei under, in quanto i nostri over stanno trasmettendo i giusti valori ai più giovani. Nel primo tempo avremmo potuto meritare qualcosa in più, in quanto abbiamo tenuto il pallino del gioco e battuto otto o nove angoli. Nel secondo tempo siamo arrivati stanchi, credo che ciò sia dovuto all’inizio in netto ritardo della nostra stagione, oltre che della qualità del Ginosa che sono emerse a partire dalla ripresa. Stiamo parlando di una squadra di qualità e ben strutturata, ma sono felice del pareggio odierno nonostante ci sia un po' di rammarico per le chance mancate nel primo tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, prima giornata: bene Gallipoli, Otranto e Ugento, pari prezioso del Racale

LeccePrima è in caricamento