Mercoledì, 4 Agosto 2021
Gallipoli

Visite gratuite al castello: “La norma non riguarda il maniero di Gallipoli”

Precisazione del direttore artistico della società che gestisce il castello gallipolino in merito all'iniziativa del neo Comitato civico che invoca l'accesso libero per la prima domenica di agosto. Zizzari: "Non è un bene del Ministero"

GALLIPOLI - Dall’iniziativa di sensibilizzazione promossa dal neo “Comitato cittadino di liberazione” per la fruizione libera di monumenti e beni culturali nella prima domenica di ogni mese, in applicazione del decreto Franceschini, alle precisazioni sul castello di Gallipoli.

In merito all’iniziativa annunciata dal comitato civico per domenica 3 agosto, il direttore artistico del castello di Gallipoli, l’architetto Raffaela Zizzari, ha inteso fare delle puntualizzazioni. Il tutto onde evitare facili fraintendimenti sul campo di applicazione della recente normativa redatta dal Ministero e che non riguarderebbe, nella sua interpretazione estensiva, anche il maniero della "città bella", regolarmente gestito dall’associazione temporanea di scopo che si è aggiudicata la relativa gara pubblica indetta dal Comune che a sua volta dispone della concessione del bene sulla scorta dell’intesa sottoscritta con l’Agenzia del demanio.        

“Vi informo che l'accesso gratuito la prima domenica del mese” precisa l’architetto Zizzari, “è riferito ai luoghi statali di proprietà del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. E tra i beni del Mibac e i luoghi di cultura, come potrete verificare personalmente seguendo il link dedicati su www.beniculturali.it, in provincia di Lecce ci sono il castello di Copertino e l'anfiteatro romano a Lecce. Eventualmente anche la normativa in oggetto è reperibile sul sito del ministero dei Beni culturali nella sezione degli approfondimenti”. 

Tale precisazione da parte del direttore artistico del castello di Gallipoli è giunta “per evitare spiacevoli inconvenienti di ordine pubblico per il giorno 3 agosto prossimo” riconducibili ad una diversa interpretazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio, ma che come evidenzia lo stesso Ministero troverà “la sua prima applicazione” proprio domenica prossima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite gratuite al castello: “La norma non riguarda il maniero di Gallipoli”

LeccePrima è in caricamento