Notizie da Gallipoli

Pasqua movimentata nel basso Salento. Ubriaco persino il conducente di un pullman

Pioggia di provvedimenti nel Casaranese e nella Città Bella. Il bilancio è di decine di patenti ritirate, droga sequestrata, denunce per furto, estorsione e reati contro il patrimonio. In stato di ebbrezza persino colui che avrebbe dovuto riportare a casa una comitiva di baresi, giunti nel Salento per un concerto

I militari durante i controlli (Foto di repertorio)

GALIPOLI – Nell’incertezza metereologica del week-end pasquale, l’alcol è stato invece una sicurezza. Sono 18 le patenti ritirate nel fine settimana, dai 45 carabinieri della compagnia di Gallipoli, impegnati nella lotta al fenomeno della guida in stato di ebrezza. L’intera zona della cittadina ionica, tra cui Galatina, le marine di Nardò e Copertino, è stata “invasa” da posti di controllo da parte dei militari, che hanno fatto scattare denunce anche per droga, estorsione e persino per un furto di giocattoli.

E’ stato un caso ad attirare, più di tutti, i sospetti degli uomini dell’Arma. Un individuo, infatti, è stato trovato con un tasso alcolico superiore a quello consentito dalle legge. Non si trattava di un conducente qualunque, ma dell’autista di un pullman (foto in basso) su cui viaggiava un gruppo di ragazzi baresi. L’uomo è stato fermato anche due anni addietro per lo stesso motivo, e ha diversi precedenti penali.

La comitiva, composta da decine di giovani, aveva trascorso il giorno di Pasquetta nella Città Bella, senza riportare conseguenze. I ragazzi non erano particolarmente ubriachi, ma lo era colui che avrebbe dovuto riportarli a casa sani e salvi. Hanno fatto rientro nel Barese, grazie a un altro uomo fatto giungere dal capoluogo pugliese.

Immediatamente fermato, i carabinieri hanno ritirato la patente al conducente ubriaco. Per venti automobilisti è scattata la denuncia in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza per l’alto tasso alcolemico presente nel sangue. Oltre 120 i punti tolti alle patenti dei malcapitati guidatori. Dieci i soggetti trovati alla guida senza aver mai conseguito la patente o privi della stessa perché revocata, uno di loro, tra l’altro, trasportava materiali ferrosi raccolti senza la prevista autorizzazione.

Il totale di permessi di guida finiti in mano dei militari è di 30. Sono 80, invece, le contravvenzioni al codice della strada elevate, per violazioni che vanno dalla guida senza cinture di sicurezza all’uso del telefono cellulare alla guida, alla mancanza di copertura assicurativa ed alla mancata revisione del veicolo.

Quattro persone sono state deferite in stato di libertà, per spaccio di sostanze stupefacenti: il primo, A.B., 52enne gallipolino, è  stato visto cedere due dosi di marijuana a due diversi individui. La successiva perquisizione domiciliare nella casa dell’uomo ha consentito di rinvenire materiale per il confezionamento e taglio della sostanza.

Uno dei due assuntori, F.T.. 27enne gallipolino, nonostante l’evidenza dei fatti, ha negato di aver appena acquistato una dose di sostanza stupefacente ed è stato quindi denunciato per favoreggiamento personale. Anche Z.S., 29enne di Galatone, è stato visto cedere una dose di marijuana a un ragazzo. Un altro controllo ha permesso di rinvenire un bilancino di precisione.

Il terzo, A.D., un 26enne sempre di Galatone, è stato notato mentre cedeva una dose di eroina a un tossicodipendente. La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire dieci dosi di cocaina per un peso complessivo di 3,2 grammi e materiale per il confezionamento. Infine, A.A., una 20enne di Trepuzzi è stata notata dai militari della compagnia a cedere una dose di marijuana a un altro giovane. E non è tutto.

D.D., 20enne gallipolino, è stato trovato in possesso di tre dosi di marijuana, per complessivi 5,6 grammi, all’interno degli slip e deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Identica sorte per V.T., 19enne tarantino, trovato in possesso di 5 grammi di marijuana e tre dosi di cocaina nascoste nel vano portaoggetti dell’auto.

A Copertino i militari dell’arma locale hanno invece denunciato A.V., 32enne di Galatina, con l’accusa di tentata estorsione. Si è presentato all’interno di un esercizio commerciale chiedendo al titolare una somma di denaro. In caso di diniego, lo ha minacciato di ritorsioni, millantando conoscenze criminali. Il titolare del bar, senza farsi notare, ha chiamato subito i carabinieri che, giunti sul posto, hanno fermato e identificato il 32enne. 

I controlli a tappeto in tutto il territorio della compagnia hanno anche permesso di reprimere una serie di reati contro il patrimonio ed assicurare alla giustizia numerosi malviventi che, approfittando delle “gite fuori porta” verso i lidi, mettevano in atto le proprie condotte illecite nei centri dell’entroterra, semideserti. Una 22enne di Galatina è stata denunciata per ricettazione perché trovata in possesso di un cellulare risultato oggetto di furto nel mese di gennaio scorso. Un 50enne di Carmiano, deferito per truffa, avendo simulato la vendita di un cellulare tramite un sito di aste online. Ricevuta la somma pattuita, non ha mai inviato la merce all’acquirente. Quattro le persone, deferite per furto.

Due di queste, un galatinese di 60anni e una rumena 30enne, sono stati fermati all’uscita di un supermercato di Galatina, avendo appena sottratto alcuni prodotti cosmetici per un valore di 14 euro. Un’altra rumena di 24anni, residente a Martano, bloccata all’uscita di un altro supermercato del posto, con addosso derrate alimentari appena rubate per un valore di pochi spiccioli. Anche un 42enne di Parabita, impiegato presso un supermercato di Gallipoli, è stato visto dai colleghi appropriarsi di alcuni giocattoli per un valore di 50 euro.

20140422_002737-3Chiamata la pattuglia, è stato perquisito e deferito in stato di liberta per furto aggravato. Due le persone  deferite per danneggiamento: M:M., 62enne di Aradeo, avrebbe sfregiato con un punteruolo, quattro autovetture parcheggiate nella via: ancora sconosciuto il motivo del gesto. Un 44enne di Alezio, invece, dopo una lite per futili motivi con un amico, ha preso una spranga di ferro e ha iniziato a sferrare colpi al veicolo dell’amico, danneggiandola. E’ stato fermato dai carabinieri e denunciato.

Un uomo, già noto alle forze di polizia per furto, è stato sottoposto a perquisizione dell’autovettura al termine della quale è finito nei guai per possesso ingiustificato di grimaldelli. All’interno del bagagliaio, tre piedi di porco nel dei quali il 21enne di Leverano non ha saputo dare spiegazioni. Quattro gli individui deferiti in stato di libertà per essersi rifiutati di sottoporsi al controllo sulle sostanze stupefacenti. Visibilmente in stato di alterazione derivante da assunzione di sostanze stupefacenti, sono stati invitati a sottoporsi al controllo, ma gli stessi si sono rifiutati. Sessanta, infine, i segnalati alla Prefettura leccese per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Alcuni dei quali molto giovani.

NEL CASARANESE

Nella zona di Casarano e delle marine ioniche, non è andata diversamente. Anche i militari del posto, infatti, hanno provveduto a sottoporre a controllo oltre 220 persone e 130 veicoli. A Melissano e Racale rispettivamente, hanno denunciato B.R., 24enne, perché ha violato le misure restrittive al quale era sottoposto. Stessa sorte per P.G., un ragazzo di 28 anni. A Casarano, Parabita, Melissano, Matino e Taviano, sono complessivamente 7, tutti tra i 18 e i 40 anni, gli individui denunciati perché trovati alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o in stato di alterazione correlato all’assunzione eccessiva di alcolici.

Recuperati anche pochi grammi di sostanza stupefacente. Autovetture sequestrate e documenti di guida temporaneamente ritirati. A Parabita una 50enne è stata accusata di furto, perché ritenuta l’autrice di un colpo messo a segno in un’abitazione del posto. A Racale, Taurisano, Matino, 8 ragazzi sono stati segnalati agli uffici della Prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti con il recupero complessivo di mezzo grammo di eroina e circa dieci grammi di marijuana. Sono, infine, 17 le richieste di fogli di via presentate alla questura, nei confronti di persone scoperte a delinquere lontano dal Paese natale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento